Samsung Galaxy S8
Buone notizie per i possessori di Samsung Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus marchiati TIM. L’aggiornamento ufficiale ad Android 8.0 Oreo è disponibile anche per le versioni brandizzate con il rilascio che è partito proprio nella giornata di oggi. Le novità sono le stesse delle altre versioni ma vediamo tutte le informazioni nel dettaglio.

LEGGI ANCHE: Galaxy S9, ecco quanto dura la batteria: peggio di Galaxy S8 e Mate 10 Pro

Il changelog ufficiale riporta l’introduzione di Android 8.0 Oreo e della nuova Samsung Experience 9.0 che insieme introducono nuove interessanti funzioni, un leggero restyling grafico e migliori prestazioni sia in avvio che nell’utilizzo quotidiano. A queste novità si aggiungono nuovi stili orologio per la schermata di blocco e Always On Display.

Si potranno gestire le notifiche per ogni applicazione tramite le categorie di notifica, tenere premuta un’applicazione per visualizzare i collegamenti alle attività comuni o consigliate, nuovi code audio per la riproduzione Bluetooth, il blocco delle chiamate quando si utilizza il registratore vocale, tre nuovi effetti di illuminazione Edge e altri potenziamenti di Tap Edge.

Non mancano ottimizzazioni per Samsung DeX che consente adesso di visualizzare più app nello stesso momento agendo sulla visualizzazione dell’elenco applicazioni a schermo intero, ottimizzazioni della tastiera Samsung che tra le altre cose invia anche GIF, novità per Samsung Cloud, Account Samsung e possibilità di eseguire backup in remoto.

Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus, ecco come aggiornare ad Android 8.0 Oreo

L’aggiornamento è in distribuzione per cui tutti i Galaxy S8 TIM italiani possono aggiornarlo. Basta ricevere la notifica o avviare la scansione manuale di nuove versioni software dalle impostazioni dedicate agli aggiornamenti. Per il download è necessaria la connessione WiFi mentre per l’installazione vi consigliamo di tenere la batteria in carica.

Prima di aggiornare Samsung consiglia di effettuare il backup dei dati importanti, per tenerli al riparo se qualcosa dovesse andare storto durante l’aggiornamento. La procedura è del tutto automatica e si completa con il riavvio del dispositivo e la successiva ottimizzazione degli applicativi installati.

Il tempo di aggiornamento è più lungo rispetto agli aggiornamenti mensili e non è escluso che si possa riscontrare qualche bug o anomalia in seguito all’installazione. Queste sono risolvibili nella stragrande maggioranza dei casi eseguendo un wype della cache in modalità recovery. I file del firmware per l’installazione manuale non sono ancora disponibili.