Facebook video musicaI nuovi accordi siglati tra Facebook e Warner Group risolvono finalmente un problema decisamente importante per tutti i creators di contenuti che fino ad oggi hanno dovuto assistere impotenti alla rimozione dei loro video causa violazioni al copyright per utilizzo di file non autorizzati.

Di fatto, secondo quanto conferito pare che Facebook sia giunta finalmente ad un compromesso sull’utilizzo dei contenuti musicali nei video. Scopriamo come funziona e cosa possiamo aspettarci.

Facebook: i tuoi video non saranno più bannati per violazioni al copyright

Gli artisti facenti parte di Warner Music Group, Universal Music Group e Sony / ATV Music Publishing hanno raggiunto un accordo con la piattaforma di Mark Zuckerberg per l’utilizzo dei diritti sui file musicali per la pubblicazione dei video da parte degli utenti su Facebook, Messenger, Instagram e sulla piattaforma Oculus.

In particolare si è stabilito che gli artisti appartenenti ai sopraddetti gruppi verranno retribuiti e otterranno delle royalties nel momento in cui gli utenti utilizzeranno i loro brani per i propri contenuti, che potranno essere ora condivisi liberamente senza il rischio di incorrere in cancellazione unilaterale per violazione del copyright. Con questa nuova mossa storica, Zuckerberg si assicura quindi un sistema decisamente molto accattivante per gli utenti che desiderano condividere le proprie produzioni.

Facebook, nel frattempo, lavora ancora per migliorare la sua piattaforma coinvolgendo etichette quali Merlin la quale si occupa di gestire gruppi indie di notevole entità. Ciononostante la competizione si fa decisamente agguerrita e di certo i competitor non se ne staranno con le mani in mano. E tu che ne pensi di questa nuova concessione? Sei un creators? Ti va di condividere la tua personale opinione al riguardo? Facci sapere.