Bing
Bing

Le Fake news non sono una novità, sono sempre esistite anche se solo ultimamente sono diventate un fenomeno di tale portata. Grazie alla sempre maggior diffusione di internet e la facilità con cui si può pubblicare online e diffondere il proprio creato, il problema si è ingrandito. Tutte le maggiori compagnie che hanno a che fare con internet ne sono afflitte e combattere tale fenomeno risulta più difficile di quanto sembri. A questo giro è Bing, il motore di ricerca di Microsoft, ad esserne particolarmente colpito.

Il canale YouTube e le Fake news

Per via del funzionamento dell’autoriempimento del motore di ricerca, le persone che visitano Bing in ricerca di video dedicati alle notizie vengono reindirizzate ad un flusso particolarmente attivo di notizie false. La particolarità di tale flusso è che viene da una singola fonte, ovvero un canale YouTube.

Nella tab inglese dedicata alle notizie si potranno trovare video con titoli altisonanti. Ecco un paio di esempi “La Germania chiede il perseguimento diretto di Obama” o “Il matrimonio reale è in pericolo”. Alcuni di questi video potrebbe esacerbare certi dibattiti mentre altri risultano semplicemente finto gossip. Nella loro totalità il numero di visualizzazione di tali video superano gli 80 milioni. Non sono poche.

Leggi anche:  YouTube Music: Google pronta ad impegnarsi per potenziare e migliorare il servizio

Il nome dell’account YouTube in questione è “Top Stories Today” ed è chiaro che il nome vuole fare gioco sulla funzioneTop Stories” di Bing. Come ciliegina sulla torta, oltre a diffondere Fake news, c’è la narrazione dei video che viene fatta da un sintetizzatore artificiale che spesso rende difficile capire il filo del discorso. Il tenore generale risulta molto simile all’ondata di video avvenuta su Facebook nel 2016, ai tempi della campagna elettorale statunitense.

Un portavoce di Microsoft ha subito annunciato che prenderà provvedimenti, come hanno sempre fatto a seguito di segnalazioni di questa natura.