Ormai è prassi usare il nostro smartphone per guardare video. Che siano streaming di Twitch, video di YouTube, film o serie di Netflix, il dispositivo è sempre quello. Comodo, veloce e a volte ha risoluzioni migliori del nostro computer, unico problema, forse, è la grandezza dello schermo. Alle volte, soprattutto se usato per tanto tempo, sia la grandezza che la vicinanza può dare fastidio. Dal mondo della tecnologia però arriva sempre qualche soluzione e in questo caso è lo smartphone Movi.

Smartphone e proiettore

Si tratta di un dispositivo Android con proiettore pico integrato che risulta in grado di proiettare immagini a 720p fino a 200 pollici. È già disponibile a 600 dollari.
Questa idea non è nuova, aziende come Motorola vendono smartphone che possono collegarsi ad accessori che svolgono funzione di proiettore, o direttamente a proiettori, ma sono spesso più costosi. Il proiettore Moto Insta-share Moto Mod, progettato per essere usato su certi modelli della linea Moto Z di Motorola, costa 300 dollari a cui però va aggiunto il costo del telefono che può variare dai 400 ai 700 dollari a seconda del modello. Da questa prospettiva il Movi potrebbe risultare molto più conveniente.

Con sorpresa di tutti, considerando che è stato presentato al CES di quest’anno, lo smartphone non risulta avere un ingombro extra. Il dispositivo sembra quasi come qualsiasi altro smartphone Android di fascia media. È presente una batteria da 4.000 mAh che garantisce 4 ore di durata continua con il proiettore accesso. L’immagine passa automaticamente alla modalità orizzontale ogni volta che lo schermo del telefono è in funzione, quindi non è necessario cambiare l’orientamento del smartphone.

Durante l’evento che lo ha presentato è stato difficile capire l’effettiva qualità dell’immagine, sia in fatto di nitidezza che di qualità proprio. Il problema è nato dal fatto che questi dispositivi hanno bisogno di ambiente scarsamente, o per niente, illuminati per funzionare al meglio e ad un evento del genere potrebbe essere difficile trovare questa condizione. L’immagine proiettata però da vicino era risultata sicuramente decente.

Il prezzo non risulta esattamente basso, anche considerando che per è stato fatto qualche compromesso dentro la scocca. Come processore troviamo un octa-core MediaTek da 1.5GHz ed è affiancato da 4GB di ram e da 128GB di spazio d’archiviazione. Lo schermo OLED ha una grandezza di 5,5 pollici e ha una risoluzione FullHD. Posteriormente troviamo una fotocamera da 16 megapixel mentre frontalmente una da 8 megapixel.

Alla fine risulta comunque un dispositivo interessante, pensato bene e funzionale. Non gli manca e può benissimo competere con quelli di fascia più alta.