Google si prende gioco degli utenti, ad Hallowen una serie di risposte spaventoseManca poco più di una settimana a una delle feste più attese da tutti i ragazzi, Halloween. E se per natale ci si aspetta un grosso grasso uomo panciuto vestito di rosso con la barba bianca e tanti regali, ad halloween si pensa a streghe, fantasmi, pipistrelli e alle caramelle chieste bussando di casa in casa. “Trick or Treat?”(dolcetto o scherzetto?) è il ritornello di tutta la giornata. Quest’anno, però, non saremo noi a fare scherzetti ma Google Assistant. Quest’anno infatti il nostro 31 ottobre sarà più spaventoso grazie alle nuove risposte che il team di programmazione Google ha sviluppato per il suo portavoce e assistente virtuale.

Dopotutto il team di Google ha sempre dimostrato di saper giocare con i suoi utenti, usufruendo di piccoli pretesti come le festività per mostrare la sua ironia. Molto spesso infatti nasconde degli  scherzi nelle sue creazioni come gli Easter  Egg per indicare il numero di versione del sistema operativo Android o dei richiami a Star Wars passeggiando nel quartier generale della compagnia o un UFO cercando all’interno dell’area 51.

Google festeggia Halloween

Adesso ci torna a proporre tutta una nuova serie di scherzi irriverenti, spiegando agli utenti il funzionamento passo dopo passo in un post del suo sito ufficiale. Sarà necessario parlare direttamente con Google Assistant ma se la cosa risultasse difficile per via di incomprensioni sullo spelling della parola o se semplicemente non vogliamo interagire vocalmente con l’assistente virtuale, possiamo sempre digitare la nostra domanda per ottenere una risposta immediata.

Le domande che possiamo fare sono 6:

  • “Ok Google, chi potrei essere per Halloween?” . Digitato il testo, Google Assistant vi porrà 5 domande per suggerirvi al meglio e trovare il costume perfetto. In inglese: “ Ok Google, what should I be for Halloween?“
  • “Ok Google, dammi le indicazioni per l’orto di zucchine più vicino” Google Assistant obbedirà al comando e cercherà il posto migliore. Avrete così, una lista di negozi dove è possibile comprare l’oggetto da voi richiesto. In inglese: “Ok Google, get directions to the nearest pumpkin patch”
  • “Ok Google, come faccio a liberarmi dei mostri?” . A questa domanda, Google Assistant offrirà semplici ma efficaci soluzioni come quella di liberarsi di un branco di lupi gettandosi addosso una pelliccia finta. In inglese: Ok Google, how do I get rid of monsters?
  • “Ok Google, aggiungi le caramelle di Halloween alla mia lista della spesa” – Google Assistant seguirà subito l’indicazione creando una nuova lista della spesa che includi l’articolo desiderato. In inglese: Ok Google, add Halloween candy to my shopping list”.
  • “Ok Google, spaventami”. Se la vostra richiesta è di spaventarvi, Google Assistant può raccontarvi delle storielle divertenti oppure turbarvi con l’emoji di un fantasma e un “BOOO”. In inglese: “Ok Google, scare me”
  • “Ok Google, diventiamo spaventosi”. L’ultima richiesta vi fa entrare in un clima gotico con musica inquietante e luce soffusa. Google Assistant infatti cambierà il colore delle vostre luci smart se collegate. In inglese: “Ok Google, let’s get spooky”
Leggi anche:  Samsung: posticipato l'aggiornamento ad Android Oreo per diversi smartphone

Tutti questi trucci sono però disponibili solo in inglese, quindi per divertirci con Google Assistant non dobbiamo fare altro che cambiare lingua al nostro smartphone e cominciare a scrivere