postemobile-estende-la-sua-offerta-piu-venduta-la-300-digital-a-899-euro-al-mese

PosteMobile, fornitore virtuale di telecomunicazioni, ha appena prorogato la durata della sua offerta 300% Digital fino all’inizio di marzo 2023, con un prezzo speciale che rimane di 8,99 euro al mese. Questo piano dati include 300 GB di flusso dati mensile per l’utilizzo di Internet mobile.

In precedenza, il sito ufficiale dell’operatore indicava il 22 gennaio 2023 come data di scadenza dell’offerta 300% Digital, ma tale data è ormai passata. PosteMobile sostiene ora che, salvo modifiche, la finestra di attivazione del servizio per i nuovi utenti rimarrà aperta fino al 5 marzo 2023. Questa promozione è stata prorogata in totale nove volte da quando è stata messa in vendita per la prima volta il 16 maggio 2022.

PosteMobile offrirà l’abbonamento fino all’inizio di marzo 2023

La promozione solo dati di PosteMobile è rivolta a tutti i nuovi clienti, sia che si tratti di un nuovo numero che di un cambio di operatore. Può essere attivata in due modi: con un acquisto online o chiamando l’operatore per il ripristino del servizio. PosteMobile 300% Digital, come già detto, prevede 300 GB di traffico internet mobile mensile con una velocità massima di 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload.

Sia le chiamate vocali che gli SMS hanno una tariffa fissa di 18 centesimi al minuto (senza costi di connessione e con tariffazione a scatti di 60 secondi) per il piano pay-as-you-go. Per il momento, il prezzo mensile dell’offerta è di 8,99 euro (invece del prezzo normale di 9,99 euro). Il costo del rinnovo mensile viene detratto dal saldo disponibile della SIM su base ricorrente (prima al momento dell’attivazione e poi di nuovo il primo del mese).

Questa offerta prevede un contributo di attivazione una tantum di 10 euro (in promozione fino al 5 marzo 2023 invece di 15 euro) e 10 euro di credito telefonico, per un totale di 20 euro per la nuova SIM ricaricabile.

Articolo precedenteIn arrivo comunicazione INPS per gli utenti italiani, ecco di cosa si tratta
Articolo successivoApple, il nuovo MacBook Pro con SoC M2 Max batte il Mac Studio con M1 Ultra
Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.