lidl-sta-distribuendo-un-buono-da-500-euro-le-ultime-novita

Purtroppo in rete non mancano i pericoli e le truffe, come quella relativa a un falso buono LIDL da 500 euro, per cui è importante esercitare sempre la massima cautela, raccogliere il maggior numero di informazioni possibile e prestare attenzione alle attività sospette. Questa specifica truffa via Internet è diretta ai clienti di una nota azienda di generi alimentari a basso costo. In particolare, si tratta di un’e-mail che sembra provenire da LIDL e che vanta un falso buono sconto da 500 euro.

Le truffe e i tentativi di truffa sono tristemente diffusi ed essere informati è la prima linea di difesa. Quando parliamo di “LIDL”, ci riferiamo a uno dei negozi di alimentari più noti e più ampi del mondo. Secondo i dettagli forniti, questa bufala si sta diffondendo via e-mail da un po’ di tempo e fa sembrare che LIDL sia la fonte.

LIDL non è responsabile della frode

L’e-mail stessa riporta i dettagli di un presunto vincitore e le istruzioni del destinatario per riscattare un buono sconto da 500 euro. Inoltre, si legge ancora, si ricorda che questo fantomatico biglietto deve essere speso il prima possibile. In assenza di azione, esiste la possibilità che esso decada in un secondo momento.

Viene fornita una spiegazione per la trasmissione di un link, poiché si tratta di una pratica comune in questi tentativi di frode. Un link che non dovrebbe mai essere visitato. Naturalmente, se uno fa questo, non avrà alcun certificato da utilizzare. In effetti, si verrebbe ingannati e si rischierebbe di inserire informazioni personali e di attivare costosi abbonamenti.

Per coloro che hanno già ricevuto questa e-mail, è meglio cancellarla senza aprirla. È anche possibile riceverla più di una volta. A questo punto è meglio archiviarla insieme al resto dello spam. Se vi è capitato qualcosa di simile, potete sporgere denuncia presso l’unità di frode telematica della Polizia di Stato.

Articolo precedenteMachine Learning usato male, Twitter sta bannando account scientifici a causa di “contenuti intimi”
Articolo successivoRealtà Virtuale e Aumentata al CES 2023, ecco le novità dal festival della tecnologia
Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.