Sonno, se ti senti affaticato stai dormendo nel modo sbagliato

Il poco sonno, se protratto nel tempo, ha la capacità di farci sentire come se fossimo ubriachi. Sicuramente sarà capitato anche a voi di andare a dormire alle 4 di notte per poi svegliarmi alle 6 di mattina, ma come vi sentivate? La maggior parte ne avrà subito il colpo poiché le ore di riposo non corrispondevano a quelle necessarie. Ora la domanda nasce spontanea: qual è la fascia oraria che più si addice alla nostra età?

Sonno: la tabella per dormire nella maniera corretta

Qui di seguito troverete il numero di ore di sonno ideali per ogni fascia di età:

  • Neonati (0-3 mesi): la durata raccomandata attuale è di 14-17 ore al giorno, in precedenza era 12-18 ore.
  • Neonati (4-11 mesi): è consigliato dormire 12-15 ore, ma la scala è più vasta e può variare tra le 10 e le 18 ore.
  • Bambini piccoli (1-2 anni): sono raccomandate dalle 11-14 ore, tuttavia può variare dalle 9 alle 16 ore.
  • Bambini in fase prescolare (3-5 anni): la durata raccomandata è 10-13 ore, con una scala più ampia dalle 8 alle 14 ore.
  • Bambini di età scolare (6-13 anni): la durata migliore è 9-11 ore, con una scala di 7-12 ore.
  • Adolescenti (14-17 anni): si consigliano tra le 8-10 ore, con una scala di 7-11 ore.
  • Adulti giovani (18-25 anni): se possibile meglio dormire 7-9 ore, con una scala di 6-11 ore.
  • Adulti (26-64 anni): si prediligono dalle 7-9 ore, con una scala di 6-10 ore.
  • Adulti più anziani (65+): la durata raccomandata è di 7-8 ore, con una scala di 5-9 ore.

Ad ogni modo comprendiamo che non è sempre possibile dormire nella fascia oraria raccomandata, per fortuna però a tutto c’è una soluzione. Un pisolino pomeridiano ristoratore senza superare i 20 minuti può bastare per recuperare l’attenzione e le risorse cognitive, diminuendo il senso di affaticamento e sonnolenza durante il giorno.

Articolo precedenteInternet, secondo la scienza passiamo più di 30 anni navigando in rete
Articolo successivoApple supera Samsung diventando il maggior produttore di smartphone venduti al mondo
Melany Alteri
La scrittura rende liberi ed io amo la libertà come la fotografia, l'arte, la natura e la pace. Scrivo poesie da quando ero bambina e in ogni cosa che faccio metto cuore ed anima. Sono una perfezionista, ballerina, attrice, make up artist, e cerco la bellezza in tutto ciò che mi circonda.