esplosione cellulareÈ recente il caso in cui tre ragazzi di Milano sono dovuti andare al pronto soccorso per via di un’improvvisa esplosione del cellulare che si trovava nello zaino di uno di loro. Fortunatamente, a loro andò bene, ma è facile recuperare ferite gravi o ustioni serie.

Questi rischi sono dovuti principalmente da quanto abbiamo vicino il dispositivo, eppure molte persone non fanno minimamente attenzione ai rischi che si possono correre, soprattutto quando lasciando il proprio telefono in carica di notte vicino al letto.

 

 

Esplosione cellulare: ecco perché succede e come evitare un incendio

Le batterie agli ioni di litio, quindi, possono esplodere eccome. Infatti, il litio è un alcalino instabile, poiché è soggetto a ossidazione facilmente con l’aria o l’acqua. Per questo motivo, è spesso ben isolato e sigillato nelle celle presenti all’interno della batteria. Se così non fosse, avrebbe difficoltà ad attivare i processi chimici con cui viene generata la corrente.

Ci sono dei consigli praticamente obbligatori da seguire se si vuole evitare a priori un evento di questo tipo:

  • Non lasciare il telefono sotto il sole in auto e sulla scocca.
  • Non lasciare il telefono vicino a fonti di calore.
  • Non sedersi o sdraiarsi con il telefono in tasca (non sottoporre il telefono a torsioni interne della batteria).
  • Non utilizzare cover troppo spesse.
  • Non lasciare il telefono sotto un cuscino o una coperta.
  • Non utilizzare batterie potenziate o non originali (i pezzi originali sono testati in fabbrica. Quelli non originali potrebbero non essere a norma e non sicuri).
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.