Canone Rai

Il Canone Rai è una tassa che permette agli italiani di accedere al servizio radiotelevisivo nazionale. Può essere visto anche come una forma di abbonamento, molto odiato da moltissime persone in Italia, tanto che veniva spesso e volentieri evasa ancor prima dell’inserimento dell’importo nella bolletta della luce.

Riguardo al Canone Rai 2022, ci sono però delle categorie in particolare che hanno la possibilità di richiedere l’esenzione e non pagare il servizio, ricevendolo in via del tutto gratuita. La domanda di esenzione dovrà essere presentata all’Agenzia delle Entrate andando a compilare il modulo apposito. La richiesta non dovrà essere inoltrata oltre il 30 giugno 2022.

Chi può richiedere l’esenzione? Ecco le categorie che possono richiederla:

  • gli ultrasettantacinquenni che percepiscono un reddito lordo annuo inferiore agli 8.000 euro;
  • i cittadini che non possiedono un apparecchio con sintonizzatore TV pur risultando titolari di un regolare contratto di energia elettrica domestica;
  • diplomatici e militari stranieri che si trovano sul territorio italiano.

 

Canone Rai 2022: tutti i dettagli del caso

Prendendo in esame le disposizioni attuali, il Canone Rai 2022 ha un costo di 90 euro all’anno. L’importo viene trattenuto in due mesi e poi inserito nella bolletta della luce. Per il 2023, invece, il Governo ha deciso di proporre una soluzione alternativa per pagare il canone. Infatti, il servizio non verrà più pagato nella bolletta energetica.

Sempre per quanto riguarda l’esenzione, chi ha i requisiti necessari e invierà la domanda entro e non oltre il 30 giugno 2022, riceverà un’esenzione parziale pari al 50% dell’importo previsto. In questo modo, gli idonei potranno comunque evitare la seconda rata di 45 euro.

Infine, per avere l’esenzione totale, l’invio della domanda doveva essere effettuato entro il 31 gennaio 2022; quindi, non è più possibile richiederla.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.