Bonus TV 2022Il bonus rottamazione TV 2022 è un’agevolazione stanziata dal Governo per aiutare le persone ad acquistare nuovi apparati compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre DVB-T2. Si può beneficiare del bonus andando a rottamare una TV acquistata prima del 22 dicembre 2018, data dove è entrato in vigore il nuovo standard di codifica HEVC MAIN 10.

Il nuovo bonus sarà utile per sostituire i vecchi apparecchi televisivi mediante un corretto smaltimento dei rifiuti elettronici tutelando l’ambiente. L’operatività dell’agevolazione entrerà in essere dal 23 agosto, quindici giorni dopo la pubblicazione del decreto attuativo del 5 luglio 2021 del Ministero dello Sviluppo Economico in Gazzetta Ufficiale.

 

Bonus Rottamazione TV 2022: a chi spetta

L’agevolazione è destinata a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti d’Isee. Tuttavia, c’è comunque un legame al nucleo familiare, dato che è concesso solo un bonus per l’acquisto di un televisore per ogni famiglia. Sono 3 i requisiti da rispettare per ottenere l’incentivo:

  • residenza in Italia;
  • rottamazione corretta di un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018;
  • pagamento del canone RAI in regola.

Chi è esente dal pagamento del Canone RAI (persone fisiche residenti in Italia che al 31 dicembre 2020 risultino di età pari o superiore a 75 anni e che, in conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 132, della legge n. 244 del 2007), potrà comunque usufruire del bonus.

Come ottenerlo

Il Bonus TV 2022 è uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino a un massimo di 100 euro. Il contributo è cumulabile per l’acquisto anche con l’incentivo precedente (Bonus TV decoder) per chi ha i requisiti richiesti. Prima di procedere, però, bisognerà compilare il modulo di autodichiarazione che attesti che l’apparecchio è stato smaltito correttamente.

La rottamazione avviene presso i rivenditori aderenti all’iniziativa da cui si acquista il nuovo apparecchio. Successivamente, al momento dell’acquisto, verrà consegnata la TV obsoleta che poi il rivenditore si occuperà di smaltirla correttamente.

Alternativamente, è possibile consegnare la vecchia TV in un’isola ecologica prima di acquistarne una nuova. In tal caso, l’addetto al centro di raccolta RAEE dovrà convalidare il modulo che certifica l’avvenuta consegna. Con il modulo firmato, sarà possibile recarsi nei punti vendita aderenti.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.