missione dart nasa

Se ti sei mai chiesto come faremo a proteggerci da un attacco di asteroidi contro la Terra, sappi che la NASA ci ha già pensato.

Un asteroide che cade sulla Terra creerebbe la stessa situazione che ha distrutto il pianeta e ucciso tutti i dinosauri. Ci sono pochissime opzioni disponibili per cercare di prevenire questo tipo di catastrofi. Tuttavia, una missione della NASA sta lavorando per cercare di trovare un modo di deviare il percorso dell’asteroide distruggendo un’astronave a una velocità di 23.000 km/h.

Il nome di questa missione è Double Asteroid Detection Test o DART. Film apocalittici come Deep Impact, Armageddon e Don’t Look Up, interpretati da star iconiche da Bruce Willis, Leonardo DiCaprio a Jennifer Lawrence, hanno sempre fantasticato su situazioni del genere. Ora, la NASA si sta preparando per difendere potenzialmente il pianeta da una minaccia molto simile rappresentata dagli asteroidi.

I dettagli della missione

La missione DART costerà l’incredibile cifra di 240 milioni di dollari. L’obiettivo della missione è distruggere un’astronave contro l’asteroide Dimorphos. Sebbene questo asteroide non minacci la Terra in alcun modo, la missione dell’asteroide della NASA consiste nel condurre un esperimento per acquisire maggiori conoscenze su ciò che accade quando un’imbarcazione si schianta contro una roccia spaziale. Questa conoscenza verrà utilizzata quando un vero asteroide minaccerà di colpire la Terra. Ciò aiuterebbe a scongiurare l’Armageddon sulla Terra e, forse, a salvare l’umanità dall’estinzione.

La missione Dart ha già inviato nello spazio la navicella principale nel novembre 2021. Comprende anche un satellite costruito dall’Agenzia Spaziale Italiana. Un altro veicolo spaziale dovrebbe essere lanciato entro il 2026 per misurare l’impatto.

“DART è la prima missione dedicata allo studio e alla dimostrazione di un metodo di deflessione di un asteroide che altera il movimento di un asteroide nello spazio attraverso l’effetto cinetico“, ha affermato la NASA in un comunicato.

FONTEnationworldnews.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it