Bancomat e soldi contanti: si va verso lo stop ufficiale, pagamento solo con carta

Avere nel portafogli dei soldi in contanti è un’abitudine che in tanti stenteranno a voler lasciare andare. Infatti, secondo quanto riportato, in Italia c’è ancora una grande percentuale di persone che usa recarsi al bancomat abitualmente per prelevare dal proprio conto corrente dei contanti.

La moneta elettronica dunque non è ancora una cultura del nostro paese, ma molto probabilmente le cose cambieranno a breve.

Si tratta quindi di una sorta di abitudine, la quale va poi a convergere in quella che è la comodità di avere in tasca dei soldi in contanti. Ma siamo sicuri che l’abitudine di recarsi al bancomat durerà ancora per tanto tempo? Le cose infatti potrebbero variare visto che l’interesse, anche da parte dei Governi, sta lievitando esponenzialmente verso la moneta elettronica, tra l’altro molto più comoda.

 

Bancomat: a breve potrebbero arrivare dei cambiamenti, la data sembra essere stata identificata dalle stime

Potrebbe cambiare tutto a breve secondo quanto riportato dalle stime ufficiali. Infatti stando anche a quanto detto tramite alcuni sondaggi, si potrebbe cambiare molto più rapidamente mentalità di quanto si credeva in passato.

La moneta elettronica sta effettuando il suo sorpasso su quella contante, portando le persone ad avere sempre meno bisogno del bancomat. Questa in flessione vede nel 2030 la data entro la quale i contanti potrebbero essere quasi definitivamente soppiantati dalle carte e dei pagamenti elettronici. Sarà quindi questo è un buon modo per sopperire anche a tutte le problematiche derivanti dal lavoro in nero e da tutte le altre attività criminali che vengono alimentate proprio dall’utilizzo del denaro contante.