Aston Martin, Valkyrie, Supercar, Mugello

La Aston Martin Valkyrie è la supercar sviluppata dai tecnici di Gaydon in collaborazione con il team Red Bull Racing di Formula 1 ed in particolare con il designer Adrian Newey. La vettura è realizzata in pochissimi esemplari, quindi riuscirne a vedere una è un evento unico nel suo genere.

Il tutto diventa ancora più epico se la Aston Martin Valkyrie è impegnata in alcuni test di sviluppo. Grazie allo YouTuber 19Bozzy92 è possibile ammirare la vettura mentre effettua alcuni giri di prova sul Circuito del Mugello.

Attraverso il filmato è possibile sentire l’urlo del motore V12 aspirato che spinge la supercar. La powerunit è composta da un motore termico da 6.5 litri realizzato appositamente da Cosworth e chiamato “Cosworth RA”. Il motore è in grado di erogare 1.000 cavalli con un regime di rotazione di 10.500 rpm e una coppia massima di 740 Nm a 7.000 giri al minuto.

 

Aston Martin ha testato una Valkyrie sul Circuito del Mugello, il motore V12 aspirato e il sistema ibrido sprigionano 1160 cavalli

A questo bisogna aggiungere circa 160 cavalli derivanti dal sistema ibrido. Aston Martin si è affidata all’esperienza di Rimac per la componente ibrida della powerunit. Sommando i due elementi, la Valkyrie è in grado di raggiungere i 1.160 cavalli.

Il motivo del test sul circuito italiano non è chiaro. Probabilmente Aston Martin ha scelto di effettuare ulteriori prove per ottimizzare i modelli in fase di consegna ai fortunati proprietari. Infatti, la produzione si fermerà a soli 150 esemplari per la versione coupè a cui si aggiungono 85 per la versione spider.

Il produttore inoltre realizzerà anche alcuni modelli denominati Valkyrie AMR Pro. Queste varianti avranno ulteriori affinamenti aerodinamici e un motore esclusivamente a combustione interna. Tuttavia, si tratterà di modelli pensati per l’uso esclusivo in pista e non potranno essere guidati su strada.

Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger