smartphone

Tutti abbiamo avuto a che fare con telefonini che sono ormai “vecchi”. Anche se oggi gli smartphone sono in grado di fare ogni cosa, molte persone rimpiangono i modelli del passato.

Il loro funzionamento era eccezionale: chiamare e inviare SMS non era mai un problema e la batteria era sempre carica. Con una sola carica di qualche ora, poteva durare anche una settimana intera!

Oggi, questi modelli vintage, sono molto ricercati. Ma perché? A cosa dovrebbero servire dei vecchi rottami inutilizzabili? Semplice: guadagnare soldi a palate. Se ti sembra strano ciò che sto dicendo, continua a leggere.

 

 

Smartphone del passato: il loro valore oggi si è triplicato

Collezionisti sfegatati e appassionati fanno a gara per ottenere uno di questi modelli antichi, oggi veri e propri pezzi pregiati. La loro rarità e la loro unicità, condita ad una buona dose di nostalgia, fa salire il valore a prezzi smisurati.

Se vuoi ottenere un guadagno extra dovrai assicurarti che il vecchio telefonino sia un buone o addirittura in perfette condizioni. Nessuno vuole un pezzo di antiquariato prossimo alla rottura!

Armati di tanta buona pazienza e inizia a cercare nei meandri della tua abitazione. Appena messo su qualche sito di aste non passerà molto tempo: verrai probabilmente contattato subito.

Ora, è arrivato il momento di mostrarti quali sono gli smartphone del passato che oggi possono valere una cifra mai vista prima:

  • Ericsson T28 (valore 100 euro);
  • Nokia 8810 (valore 100 euro);
  • Nokia 3310 (valore 150 euro);
  • Motorola Razr V3 (valore 150 euro);
  • Motorola StarTAC (valore 150 euro);
  • Nokia E90 Communicator (valore da 200 a 500 euro);
  • Nokia 9000 Communicator (valore 500 euro);
  • Mobira Senator (valore 1000 euro);
  • Apple iPhone 2G (valore da 400 a 1000 euro);
  • Motorola DynaTAC 8000x (valore 1000 euro).
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.