Postepay e banche italiane, la nuova truffa sta inguaiando gli utenti

Sono sempre di più in ordine numerico le truffe in rete che coinvolgono gli italiani clienti di uno dei principali istituti di credito nel nostro paese. Nelle precedenti settimane, così come in questi giorni i tentativi da parte dei malintenzionati si stanno concentrando sui correntisti di alcune banche ed anche sui i possessori della carta Postepay. 

 

Postepay, la truffa che mette in pericolo i risparmi degli utenti

La strategia messa in atto dai cybercriminali della rete, sia per la Postepay che per altre banche, è sempre la stessa. I malintenzionati danno vita ad una serie di tentativi di phishing con l’obiettivo di attirare l’attenzione dei clienti. I messaggi, in tal senso, parlano di una sorta di accredito dal valore di mille euro tanto sui conti corrente di alcune banche quanto sulle carte Postepay.

Questo è il messaggio da tenere alla larga: 

Gentile cliente (nome e cognome),

Ti comunichiamo che l’accesso e le funzioni del tuo conto Postepay Poste Italiane sono state temporaneamente disabilitate.

Questa misura è stata presa perchè hai ignorato la nostra precedente richiesta di effettuare la verifica obbligatoria del tuo profilo Online Banking.

Prima che riabilitiamo l’uso della tua carta abbiamo bisogno che ci confermi la tua identità compilando una serie di dati già inseriti sul nostro sito al momento della tua registrazione sul portale di Intesa.

Ti invitiamo a cliccare sul bottone seguente e seguire le indicazioni.

PROCEDI

Tieni presente che l’accesso ai servizi Intesa (tra quali, prelievi e pagamenti) e il loro utilizzo sono limitati finchè l’aggiornamento non viene effettuato correttamente.

Rimaniamo a tua disposizione per qualsiasi tipo di chiarimento e informazione!