Formula E arriva a Roma: Jaguar Racing si prepara a dare il meglio

Ci siamo, torna l’E-Prix di Roma per il doppio appuntamento (9 e 10 aprile) italiano dell’ABB FIA Formula E World Championship 2022. Con i suoi 3,83 chilometri la pista cittadina – ricavata lungo i viali dell’Eur – manda in scena uno dei tracciati più lunghi di tutto il Campionato di Formula E. Il circuito è infatti composto da 19 curve a velocità variabile con molteplici possibilità di sorpasso; per questo, i piloti e gli ingegneri dovranno assicurare alle auto in gara un set-up assolutamente perfetto per poter ottenere le migliori performance possibili.

E il team Jaguar TCS Racing punta in alto: la settima stagione è stata quella di maggior successo, con i piloti della nuova I-TYPE 5 che si sono aggiudicati otto podi, due vittore, una pole position e 177 punti in classifica. È stata fatta la storia anche a Roma, dove il team nel 2019 ha ottenuto il primo doppio podio e il primo per Jaguar in oltre 30 anni.

Tornando alla stagione di quest’anno, dopo un’impegnativa prova in Messico, in cui purtroppo la temeraria strategia di gara non ha portato i risultati sperati, nelle sei settimane di pausa prima della tappa italiana, il team Jaguar TCS Racing ha lavorato duramente per migliorare e implementare le prestazioni della Jaguar I-TYPE 5.

“All’interno del team – commenta James Barclay, Team Principal Jaguar TCS Racing – c’è molto fermento per questo ritorno sulle strade di Roma. È un circuito che in passato ci ha dato sempre grandi soddisfazioni e ottimi risultati, perciò stiamo lavorando in modo molto rigoroso per arrivare in piena forma in Italia. Nelle ultime sei settimane, tutto il team Jaguar TCS Racing ha concentrato i propri sforzi per ottenere le migliori prestazioni possibili dalla nostra I-TYPE 5. Questa pausa stagionale è stata l’occasione per resettare alcune situazioni e per rimetterci in carreggiata in modo da lottare fino alla fine per il Campionato. Nelle fasi di avvicinamento alla prima gara europea, abbiamo analizzato e lavorato sugli aspetti da migliorare e siamo assolutamente determinati nel voler conquistare nuovi podi e nuovi punti.”

 “Per me – spiega Mitch Evans, pilota Jaguar TCS Racing #9 – l’E-prix di Roma rappresenta sempre una gara speciale, che riporta alla memoria la mia prima vittoria in Jaguar TCS Racing nel 2019 e il podio conquistato lo scorso anno. Grazie alla nostra Jaguar I-TYPE 5 siamo consapevoli di avere un grande potenziale di gara, per questo non vedo l’ora di tornare in pista e spero di ottenere un altro grande risultato insieme a tutto il gruppo.”

 “Sono davvero entusiasta di ritornare al volante della Jaguar I-TYPE 5 in questo weekend. La pausa di metà stagione è stata molto utile per riunirsi con il team e capire in cosa migliorare per ottenere prestazioni soddisfacenti. Ora si tratta di metterlo in pratica nella prossima gara. Sarà molto importante qualificarsi al meglio; sappiamo di poter raggiungere grandi risultati a Roma, perciò spero di offrire un’altra grande performance in pista”. È questo invece il commento di Sam Bird, pilota Jaguar TCS Racing #10.