La nostra stella non smette di stupire gli scienziati, che hanno recentemente scoperto come il nostro Sole generi un tipo di onde finora sconosciute.

Onde HFR emesse dal Sole finora sconosciute

Nonostante la nostra Stella sia relativamente vicina in termini astronomici, gli scienziati incontrano numerose difficoltà negli studi, in particolare quando si tratta delle analisi degli strati più interni.

La poca distanza rispetto alle stelle più vicine di altri sistemi planetari, ci dà l’opportunità di puntare i nostri dispositivi tecnologici verso il Sole, nello sforzo di carpire i segreti che regolano i processi di funzionamento interni.

Trattandosi comunque di processi e studi complicati, gli scienziati si affidano alle onde acustiche per rilevare dati sulla composizione e sui meccanismi interni al Sole.

Le onde acustiche sparate verso il sole rimbalzano in diverse direzioni, restituendo informazioni importanti su cosa accade nel cuore della stella.

Shravan Hanasoge, astrofisico del Center for Space Science della New York University di Abu Dhabi ha recentemente pubblicato uno studio su Nature Astronomy. Qui viene spiegata la scoperta di un nuovo tipo di onde, HFR, ad alta frequenza emesse dal Sole. Secondo le simulazioni, questo tipo di vorticità retrograda non dovrebbe esistere. Eppure gli studiosi hanno potuto rilevarla, aprendo la strada a nuovi scenari che potrebbero portare a eclatanti scoperte sui meccanismi che regolano la stella.

Hanasoge ha poi dichiarato: “Queste nuove onde non sembrano essere il risultato di processi a noi noti, e ciò ci porta ad una nuova serie di domande a cui dobbiamo rispondere”.

La soluzione porta in un unica direzione ovvero occorreranno nuovi studi per approfondire la tematica e comprendere come si origina tale fenomeno.

 

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.