Tesla, Supercharger, Model S, Model 3, Model X, Model Y, Elon Musk

Dalla Cina arriva una storia molto particolare riguardante il sistema Supercharger di Tesla. Il proprietario di una delle vetture elettriche di Elon Musk si è visto recapitare una bolletta da record dopo aver messo in ricarica la propria vettura.

Come riportato su varie testate locali e poi in tutto il mondo, l’utente avrebbe dovuto pagare 3.846.306 Renminbi cinesi pari a 608 mila dollari per la ricarica. Inoltre, a causa dell’enorme debito non saldato, il sistema ha bannato la Model 3 in questione dalla rete di ricarica ufficiale Tesla.

La maxi-bolletta è stata notificata immediatamente al proprietario tramite l’app ufficiale. Il totale di energia registrato dal sistema è di 1.923.720 kWh per un costo unitario di 2 Renminbi cinesi per kWh. Si tratta di una quantità di energia tale da ricaricare una Model 3 da 0 al 100% per circa 32.000 volte.

 

I sistemi Supercharger di Tesla potrebbero mostrare importi di ricarica errati e far lievitare le bollette a cifre da capogiro

Oltre alla cifra spropositata di energia, la questione si fa ancora più strana considerando che si tratta di un utente Tesla di vecchia data. Questo fa si che abbia diritto alle ricariche gratuite alla rete Supercharger.

Ovviamente spaventato dalla situazione, l’utente cinese ha immediatamente contattato l’assistenza Tesla per chiedere delucidazioni. Per sua fortuna, gli operatori hanno confermato la presenza di errori nel sistema back-end di alcuni veicoli e hanno provveduto a sistemare il tutto.

Al momento non si conoscono altri casi di errori di ricarica ma non sono da escludere ulteriori bug e, di conseguenza, bollette assurde e fantasiose.
Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger