WhatsApp-truffe-nei-messaggi-delle-chat.

Sono sempre più diffuse le truffe in rete ai danni degli utenti e i truffatori utilizzano svariati metodi. Tra questi, vengono sfruttate anche applicazioni di rilievo, come ad esempio WhatsApp. Alcuni utenti, infatti, ricevono spesso dei messaggi strani e insoliti e che nascondono in realtà delle insidie e delle truffe.

 

 

Truffe online sempre più diffuse, attenzione anche ad alcuni messaggi sospetti su WhatsApp

Anche la nota app di messaggistica istantanea di Mark Zuckerberg è spesso utilizzata dai malviventi per svolgere le proprie azioni malevole. Come già accennato, vengono sfruttati molto spesso i messaggi nelle chat per far cadere in trappola le proprie vittime.

Per fare tutto questo, i truffatori acquistano solitamente numeri telefonici VoIP (i quali non sono consentiti da WhatsApp, ma che comunque riescono ad essere aggirati). Successivamente, scelgono le proprie vittime, individuano il numero di telefono e cominciano ad inviare messaggi subdoli per attirare l’attenzione.

Tra i messaggi inviati spesso dai truffatori, troviamo ad esempio frasi di questo tipo: “Scusa, chi sei? Ti ho trovato nella mia rubrica”, “Ciao, scusami ma ho trovato il tuo numero nella mia rubrica”. In questo modo, conquistano la fiducia delle vittime e riescono a farsi dare dati personali per essere poi aggiunti sulle pagine dei social network. Il consiglio è ovviamente quello di non intraprendere mai conversazioni sospette con degli sconosciuti, anzi. Se necessario, occorre segnalare il mittente del messaggio.

Una volta impadronitisi dei dati personali delle vittime (tra cui nome, cognome, indirizzo e-mail, recapito) i truffatori, gli hacker e i malviventi potrebbero infatti sfruttarli per architettare delle truffe pericolosissime.