La mia avversione nei confronti dei lettori e-book come quelli della serie Kindle di Amazon è sempre stata abbastanza forte, tanto da impedirmi di apprezzare fino in fondo l’esperienza con questa nuova filosofia di lettura, che ha sempre meno a che fare con la carta vera e propria. Non posso negarlo: la sensazione della carta sulle mani, il peso del libri, la costa che si assottiglia con il procedere della lettura, il fruscio delle pagine sono tutti aspetti dai quali è difficile disabituarsi e difficili da accettare tanto facilmente. Eppure, con il progredire della tecnologia relativa agli schermi e-ink, questo genere di dispositivo diventa progressivamente più attraente, anche per un affezionato al mondo della carta stampata come me. Il nuovo Kindle Paperwhite 2021 si pone nella gamma mediana della proposta commerciale di Amazon, tra il Kindle basico e invece la fascia alta del Kindle Oasis, con un pacchetto che migliora notevolmente rispetto al rispetto modello del 2018 della precedente generazione. L’attenzione al pannello e-ink, la gestione migliorata del sistema e un processore più potente garantiscono un’esperienza all’altezza del nome di Kindle e in grado di conquistare potenzialmente ogni singolo utente grazie ai vantaggi garantiti da questo lettore.

Design

Aumentano le dimensioni del Paperwhite 2021, con un conseguente aumento delle dimensioni dello schermo, ma si tratta di un incremento minimo e che riesce a mantenere in determinati limiti le sue misure (174 x 125mm). Lo spessore a 8,1mm lo rende sottile da tenere in mano e la sua larghezza, associata ad un peso di soli 205g, ci permette di usarlo semplicemente con una sola mano.

Il rivestimento gommato della scocca posteriore è perfetto: non tiene troppo le impronte, si pulisce facilmente, senza considerare che il grip è ottimo in ogni condizione. Data la maggiore compattezza rispetto ad Oasis, questo Paperwhite 2021 non possiede un tasto fisico per girare le pagine, ma solamente un tasto sulla parte inferiore del dispositivo, laddove non dà fastidio durante l’utilizzo: ci permette di accendere o riavviare il sistema, oltre che bloccare lo schermo e sbloccarlo quando vogliamo leggere qualche pagina dei nostri libri preferiti.

Le cornici sono ancora abbondanti attorno allo schermo, tuttavia sono state migliorate rispetto alla generazione precedente con un rapporto schermo/corpo superiore. Inoltre, la certificazione IPX8 gli garantisce un utilizzo a tutto tondo, non solo in casa, ma teoricamente anche al mare, in piscina o sotto la doccia, dato che resiste immerso in acqua per circa 60 minuti.

Display e-INK

6.8″ con una densità delle immagini da 300 ppi e con 17 LED per l’illuminazione, contro i soli 6″ del modello 2018, rappresentano un buon incentivo per acquistarlo e preferirlo a tanti altri. Ma questa non è la sola novità per Paperwhite 2021, che ne include tante altre, se vogliamo perfino più interessanti di questa. Alla line-up Amazon ha deciso di aggiungere una funzionalità molto interessante, quella dell’aggiustamento della temperatura colore del display: molto comodo gestire questo aspetto, soprattutto per regolarlo a seconda della fonte di luce che stiamo utilizzando e ottenere di conseguenza un’esperienza migliore. Ma anche la luminosità è stata migliorata (secondo l’azienda incrementata di circa il 10%): perfettamente leggibile anche sotto il sole o al buio più totale, anche se devo dire che personalmente non l’ho mai alzato oltre i 15 punti, con ben 25 a nostra disposizione. Perfino le transizioni dello schermo sono state rese più reattive, con delle belle animazioni per girare pagina e degli adattamenti a menù e scorrimento nel sistema più rapidi e fluidi (se di fluidità si può parlare con un pannello e-ink come questo).

Manca purtroppo un aspetto importante e che forse avrebbe fatto comodo a tanti utenti: sto parlando del sensore per la luminosità ambientale, in grado di regolare la luminosità dello schermo in maniera del tutto automatica. Questa funzionalità è stata inserita solo sulla Signature Edition, al costo di 50 euro aggiuntivi (ma viene fornita anche una memoria di 32GB, invece di 8GB, utile per gli audiolibri).

Processore e sistema operativo

Il nuovo processore ha portato la velocità generale del sistema e dell’interazione con il dispositivo su un altro livello. Certo, non stiamo parlando di uno Snapdragon 888, ma comunque la velocità rispetto alla generazione precedente è apprezzabile e si può vedere a occhio nudo, spesso con diversi secondi risparmiati nell’apertura dei libri, nell’accensione del device o nella gestione delle nuove funzionalità del sistema. Sono rimasti ancora un po’ lag sparsi qua e là, non troppo piacevoli da vedere, ma alla fine non pregiudicano l’esperienza generale, dato che la maggior parte del tempo lo useremo per leggere e non per navigare nei menù.

Il nuovo sistema operativo, il cui upgrade è gratuito anche per le precedenti generazioni, permette di gestire con maggiore facilità la configurazione del dispositivo, eseguibile ora anche dal proprio smartphone, e di navigare in un nuovo menù. Come già detto non mancano lag di ogni tipo, ma comunque la schermata della home è piacevole e permette di gestire non solo i titoli che abbiamo già in libreria, ma anche lo store Kindle. Una tendina a scorrimento gestisce completamente luminosità e temperatura colore dello schermo, anche senza interrompere la lettura, mentre la funzione X-Ray, simile a quella garantita da Prime Video, è in alcuni casi molto utile per ricordarsi un personaggio o magari cercare il significato di una parola che non conosciamo.

La mia esperienza con il device è stata positiva, anzi più che positiva. Certamente non è stato il massimo navigare nei vari menù, ma una volta selezionato il libro da leggere e iniziata la lettura (Dune di Frank Herbert per la prova) non ho avuto alcun tipo di problema o rimpianto. Lo schermo è perfetto per non affaticare gli occhi e la chiarezza delle lettere è stata massima, senza mai vedere pixel, artefatti o elementi in grado di creare disturbo. Essendo un appassionato di fumetti e manga, posso garantirvi che anche in questo caso il contrasto (leggermente migliorato da Amazon) ha garantito una buona lettura e la risoluzione dello schermo è stata sufficiente per riprodurre con fedeltà e chiarezza le immagini e i disegni sul pannello. Purtroppo il pinch to zoom con i fumetti è molto macchinoso e anche lento, quindi ben presto ho abbandonato totalmente il suo utilizzo, sforzandomi di leggere le vignette più piccole avvicinando il Paperwhite al viso. Non manca la connettività Wi-Fi per il settaggio del sistema, l’upgrade dell’OS e il download dei libri; mentre il supporto di lettura copre vari formati per Kindle, tra i quali Kindle 8 (AZW3), Kindle (AZW), TXT, PDF, MOBI non protetto, PRC nativo; HTML, DOC, DOCX, JPEG, GIF, PNG, BMP (convertiti); mancano i più famosi e diffusi formati e-pub, che però possono essere convertiti con software gratuiti come Calibre, per renderli compatibili e leggibili anche su questo nuovo Kindle.

 

Batteria e autonomia

Paperwhite 2021 guadagna un nuovo connettore aggiornato a USB Type C e un caricabatterie da 9W incluso nella confezione che lo ricarica da 0 a 100% in circa 2 ore e mezza. Ma è l’autonomia a rappresentare il vero punto di forza di questo nuovo modello: secondo i dati di Amazon dovrebbe resistere ben 10 settimane nel migliore dei casi. Noi ovviamente non lo abbiamo provato così a lungo, ma devo dire che essendo arrivato oltre la metà di Dune (se siete appassionati ve lo consiglio) in circa 6-7 ore di utilizzo, la batteria è ancora al 78%, con luminosità impostata tra 8 e 10 e sporadici utilizzi di X-Ray. A queste condizioni la lettura diventa non solo molto comoda, ma potremo addirittura dimenticarci cavo e caricabatterie quando andiamo in vacanza o se ci allontaniamo da casa per qualche giorno, perfino se desiderassimo utilizzare la luminosità al massimo delle sue possibilità.

Conclusioni e prezzo

Per convincere uno scettico come me ce ne vuole, e questo Paperwhite 2021 è riuscito nell’impresa. Sicuramente, per la mia esperienza, lo vedrei molto bene come un dispositivo complementare da portare in giro per un pendolare, per chi viaggia spesso per lavoro, laddove invece in casa si potrebbe tranquillamente leggere i libri cartacei. Ma immagino che chi è abituato ormai a leggere tramite e-book potrà trovarlo molto comodo sotto ogni aspetto. Certo, se possedete già un Kindle di qualsiasi tipo, probabilmente il passaggio a questo nuovo modello potrebbe essere superfluo (dipende ovviamente quale modello avete e quanto è vecchio), ma se lo dovete comprare da zero, allora questo Paperwhite è il giusto compromesso tra la fascia entry level di Kindle e quella invece premium di Oasis. Il prezzo è di 139 euro di listino, salvo sconti in occasione del Black Friday e delle offerte di Natale in avvicinamento, e potrebbe essere davvero un bel regalo da mettere sotto l’albero per gli appassionati della lettura, anche i più restii al passaggio al digitale.

Kindle Paperwhite 2021

139€
8.5

Design

9.0/10

Funzionalità

8.0/10

Qualità costruttiva

9.0/10

Lettura

9.5/10

Prezzo

7.0/10

Pro

  • Protetto dall'acqua
  • Comodo da usare con una mano
  • Regolazione temperatura colore e luminosità
  • Risoluzione ottima
  • Batteria incredibile

Contro

  • Prezzo oltre i 100 euro
  • Sistema ancora un po' laggoso
  • Epub necessitano di conversione