qualcomm-razer-uniscono-forze-nuova-generazione-device-gioco

Qualcomm ha annunciato la piattaforma di gioco Snapdragon G3x, che arriva subito dopo l’annuncio del chip per smartphone Snapdragon 8 Gen 1. Qualcomm spera di sfruttare le sue capacità mobile per spingere i giochi mobile a nuovi livelli.

Il nuovo chipset avrà alcune delle migliori funzionalità di gioco Snapdragon Elite di Qualcomm, come una GPU Adreno che gestirà giochi a 144 fps e HDR a 10 bit, nonché 4K se collegato a un monitor o TV esterno. Utilizzerà anche Snapdragon Sound per fornire un audio coinvolgente durante i giochi.

Qualcomm e Razer hanno già annunciato alcune novità

Qualcomm vanta anche i suoi chipset 5G e FastConnect 6900 con compatibilità Wi-Fi 6 e 6E per giochi a bassa latenza, il che è eccellente per servizi come Xbox Game Pass. Ciò è significativo perché, nonostante sia basato su Android, Qualcomm afferma che Snapdragon G3x consentirà giochi portatili compatibili con molte piattaforme, consentendo ai giocatori di trasmettere in streaming i loro giochi per PC preferiti, Xbox, PS5 e altro.

Per iniziare, Qualcomm sta collaborando con Razer su un dispositivo di riferimento per sviluppatori, il che ha senso considerando che Razer produce alcuni dei migliori laptop e accessori da gioco, incluso il Razer Kishi.

Sebbene il device non sia un vero prodotto Razer, fornisce agli sviluppatori e agli OEM un’idea di cosa può fare la nuova piattaforma Snapdragon di Qualcomm. Il device è dotato di un display OLED Full HD + da 6,65 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Sulla parte anteriore, c’è una fotocamera da 5 MP 1080p con compatibilità 5G mmWave/sub-6 e Wi-Fi 6E per lo streaming live. La mappatura del controller di AKSys è integrata, così come un sistema a quattro altoparlanti alimentato da Snapdragon Sound. Si dice che abbia una ‘batteria grande’, quindi non dovrebbero esserci problemi con la durata della batteria.

Il nuovo kit di sviluppo portatile Snapdragon G3x di Razer è ora disponibile per l’acquisto sul sito Web dell’azienda. I clienti non saranno in grado di mettere le mani sui dispositivi Snapdragon G3x fino alla fine dell’anno, ma Knapp afferma che una volta che gli sviluppatori si saranno registrati, ‘gli OEM possono intervenire e produrre l’hardware di gioco.