tim

TIM sta portando avanti il ​​suo piano che coinvolge alcuni clienti di rete fissa per i quali e’ prevista la sostituzione delle tradizionali reti in rame con reti di nuova generazione che utilizzano in parte (FTTC) o integralmente (FTTH Fiber). La fibra ottica sara’ implementata senza alcun costo.

Infatti, dopo una prima fase che da luglio 2021 ha coinvolto i clienti della provincia di Taranto, in questo mese di ottobre 2021 è arrivata una comunicazione sulla fattura per gli altri clienti TIM ancora attivi sulle reti in rame.

Nello specifico, secondo le segnalazioni raccolte, in questo caso le comunicazioni sono arrivate a clienti TIM da diverse parti d’Italia.

Chi è coinvolto

I clienti interessati da questa nuova ondata di lavori che riguardano il piano di sostituzione delle reti telefoniche tradizionali RTG/ADSL dell’operatore (basate sull’utilizzo del doppino in rame), sono quelli con offerte che fanno parte di portafogli non più commercializzati e ancora certificato su tecnologia ADSL, interessati anche chi utilizza la linea solo per chiamate da rete fissa.

Per questi clienti ADSL la linea telefonica sarà quindi adeguata al passaggio a costo zero su reti di nuova generazione, che possono essere Fibra Mista Rame (FTTC) o fibra ottica integrale (Fibra FTTH), a seconda della copertura. Per il nuovo gruppo di clienti coinvolti, il passaggio dovrebbe essere principalmente verso FTTC.

Secondo quanto riportato nella comunicazione di fattura di TIM, i clienti coinvolti potranno continuare ad utilizzare la linea telefonica per le chiamate e saranno inoltre abilitati all’utilizzo di una connessione internet fino a 100 Mbps.

TIM precisa che la modifica dell’impianto telefonico avviene nell’ambito del Decreto Legge “Semplificazioni” n. 77 del 31 maggio 2021, trasformato nella Legge n. 108 del 29 luglio 2021, grazie al quale è prevista la possibilità per gli operatori di telecomunicazioni di procedere all’adeguamento tecnologico alle reti di nuova generazione, mantenendo le condizioni economiche praticate ai clienti sulla base dei contratti in essere e garantendo la continuità dei servizi utilizzati da loro.

Le parole dell’azienda

Tutto questo è previsto anche dalle attuali condizioni contrattuali per i clienti di rete fissa di TIM, progressivamente entrate in vigore a partire dal 1 ottobre 2020.

Pertanto, il passaggio alla nuova tecnologia di rete sarà effettuato da TIM garantendo la continuità dei servizi e senza alcun onere per il cliente. Rimarranno inoltre invariate le condizioni economiche e contrattuali applicabili ai servizi attivi sulla linea.

Nel caso in cui i clienti TIM solo voce abbiano beneficiato in passato di iniziative promozionali TIM che hanno reso disponibile la possibilità di navigare in internet gratuitamente, e continueranno a godere di tale promo anche a seguito dell’adeguamento tecnologico.

TIM sottolinea che sosterrà i costi connessi alla realizzazione dell’adeguamento tecnologico dell’impianto telefonico, nonché l’eventuale fornitura gratuita del modem e/o del telefono, nel caso in cui i dispositivi attualmente in uso non siano compatibili con il nuovo piattaforma di rete di generazione.