covid-19-aumentano-i-contagi-e-gli-esperti-chiedono-un-nuovo-lockdown

Non c’è pace da questa pandemia che, tra alti e bassi, sta ancora dominando il mondo facendo sembrare a tutti che la normalità pre Covid-19 sia solo un lontano ricordo. Ovviamente i vaccini stanno facendo molto bene la loro parte, ma occorre anche mantenere buone abitudini riguardo le norme per contenere la trasmissione del virus. Altrimenti tutto torna quasi come prima. Infatti è caos in Europa per l’aumento di contagi da Covid-19. La curva è in risalita estrema, tanto che gli esperti chiedono un nuovo lockdown.

 

Covid-19: curva dei contagi in risalita estrema e si implora un nuovo lockdown

Tra medici, virologi e scienziati sono in molti a implorare un nuovo lockdown dovuto all’estrema risalita della curva dei contagi da Covid-19. In Europa sta preoccupando molte nazioni e in particolare i Paesi Bassi che vivono un ritorno alla piena pandemia. Basti pensare che il tasso di incidenza settimanale è salito a 400 ogni 100 mila abitanti.

Nei giorni scorsi in sole 24 ore si sono registrati 16.364 casi di positività da Covid-19. Un nuovo record che va a sollevare l’asticella anche di quello registrato a dicembre 2020 in piena pandemia quando i contagi registrati erano stati 12.997.

In questi giorni il Governo Rutte dovrà decidere se ascoltare l’appello degli esperti e quindi indire un nuovo lockdown parziale o se prendere ancora tempo attendendo che tutto ritorni alla normalità. Ovviamente la scelta più saggia sarebbe quella di cancellare gli eventi, chiudere cinema e teatri oltre a ridurre gli orari di apertura di bar e ristoranti. Tutti provvedimenti che sono già al vaglio dell’Esecutivo olandese.

Resteranno invece aperte le scuole, garantendo la didattica in presenza e si pensa a una restrizione per l’ingresso nei luoghi pubblici permettendolo solo a chi ha già ricevuto il vaccino anti Covid-19. Questo, stando a quanto dichiarato dagli esperti, anche dopo le due settimane del lockdown parziale, qualora fosse approvato dal Governo dei Paesi Bassi.

FONTEil Fatto Quotidiano