Postepay: cosa sta succedendo con il nuovo tentativo di truffa phishing

Il programma cashback che ha coinvolto milioni di italiani nella prima parte dell’anno non è più disponibile, a partire dalla scorsa estate. Il Governo, infatti, ha deciso per la messa in pausa dell’iniziativa che garantiva rimborsi a seguito di pagamenti con carta di debito e di debito. La sospensione del cashback di Stato è valida anche per i titolari di Postepay, anche se per questa vasta platea la notizia è certamente meno aspra.

 

Postepay, per l’autunno ritorna il programma di rimborsi

Nel corso di questa stagione autunnale, infatti, Postepay ha deciso di ripristinare il suo personale programma di cashback legato alla carta ricaricabile. I possessori di Postepay potranno quindi ricevere un rimborso di un euro in presenza di acquisti dal valore uguale o superiore ai 10 euro.

Gli utenti Postepay che intendono prendere parte al cashback devono in primo luogo scaricare l’app ufficiale. All’atto dell’acquisto, per la ricezione del rimborso, si dovrà utilizzare l’apposito codice QR presente nella suddetta app. L’iniziativa di Poste Italiane è valida solo presso i negozi partner della compagnia.

Poste Italiane, che aveva seguito la messa in pausa del programma governativo almeno per l’estate, ha deciso di modificare per la parte conclusiva del 2022 i suoi piani commerciali.  Rispetto alla prima tranche del programma cashback di Postepay non sono cambiati termini e condizioni. Gli accrediti a seguito degli acquisti saranno caricato in automatico sempre sul conto degli utenti. Il programma è attivo sia per i titolari di carta tradizionale sia per i titolari di carta Evolution con codice IBAN associato.