criptovalute-stoccata-di-biden-rischio-crollo-bticoin-ethereum

La quotazione di Bitcoin continua la sua ascesa verso i 50.000 dollari, ma l’instabilità della crypto è sempre dietro l’angolo. Purtroppo lei, come le altre monete digitali, spesso è influenzabile dalle dichiarazioni di uomini potenti. Infatti, le criptovalute si trovano per l’ennesima volta a rischio crollo dopo la stoccata di Biden. “Contrasteremo l’Illecito“, ha dichiarato il presidente americano. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Criptovalute: Biden dichiara che gli Stati Uniti combatteranno l’uso illegale delle crypto

Dito puntato ancora una volta contro le criptovalute. In occasione del Cybersecurity Awareness Month, Joe Biden non solo ha confermato l’impegno della Casa Bianca a contrastare il cybercrime, ma anche l’uso illegale delle criptovalute.

Biden durante il summit ha dichiarato:

Questo mese, gli Stati Uniti riuniranno 30 paesi per accelerare la nostra cooperazione nel combattere la criminalità informatica, migliorando la collaborazione tra le forze dell’ordine, arginando l’uso illecito delle criptovalute e impegnandosi su questi temi a livello diplomatico“.

In sostanza Biden ha catalogato le criptovalute tra i crimini informatici. Non è mistero che l’amministrazione del presidente sia piuttosto contraria alle crypto. Quindi ogni occasione è buona per sferrare l’attacco a Bitcoin, Ethereum, Dogecoin e chi ne ha più ne metta.

Il Joe Biden ha poi continuato:

Dobbiamo bloccare le nostre porte digitali – criptando i nostri dati e usando l’autenticazione a più fattori, per esempio – e dobbiamo costruire la tecnologia in modo sicuro attraverso il design, permettendo ai consumatori di capire i rischi nelle tecnologie che acquistano. Perché le persone – da quelle che costruiscono la tecnologia a quelle che la distribuiscono – sono al centro del nostro successo“.

 

Le crypto sono pericolose per la sicurezza del Paese

Le dichiarazioni di Biden si uniscono al coro di quelle della sua amministrazione. Non molto tempo fa infatti Janet Yellen, Segretario del Tesoro, aveva detto che le criptovalute sono pericolose per la sicurezza del Paese. Questo perché spesso vengono utilizzate come lavatrice del sommerso illegale.

Ovviamente diversi exchange si stanno muovendo nella direzione Biden. Ad esempio Coinbase ha promesso la realizzazione di un framework specifico per aiutare le autorità a contrastare l’illegalità finanziaria.

Nel frattempo, invece, Robinhood sta lavorando a un portafoglio per criptovalute, nello specifico Bitcoin. Chissà se dopo le dichiarazioni di Biden, come Coinbase, adotterà sistemi di sicurezza a favore delle autorità.

FONTEThe Cryptonomist