Postepay: truffa in atto con un tentativo phishing, conti svuotati in Italia

Lo stop al programma cashback ha eliminato un ottimo servizio per gli italiani che desideravano accumulare un piccolo tesoretto sulla base degli acquisti effettuati. Ad oggi, infatti, non è più possibile accumulare i rimborsi del 10% per i pagamenti effettuati via carta di credito o conto corrente. La novità è meno spiacevole per i clienti di Postepay. Poste Italiane, infatti, dal conto suo ha deciso di ripristinare il suo personale sistema cashback.

 

Postepay, riparte il programma interno di cashback

I clienti di Postepay che effettueranno pagamenti con la carta di credito ricaricabile, dal 1 Ottobre sino al 31 Dicembre, avranno la possibilità di ottenere un rimborso di un euro, laddove il valore dell’acquisto sia superiore alla somma di 10 euro.

Sarà possibile usufruire del rimborso cashback di Postepay semplicemente attivando l’app ufficiale della carta di credito ricaricabile ed utilizzando l’apposito codice QR presente nella suddetta app. I rimborsi della Postepay potranno essere accumulati per tutte le spese effettuate presso i negozi partner di Poste Italiane.

Il servizio di Postepay era stato già disponibile per gli italiani nella prima parte dell’anno, con successivo stop poi il 30 Giugno. La ripartenza rappresenta una buona notizia, specie a seguito della la messa in pausa del programma governativo.

I rimborsi accumulati dai clienti saranno singolarmente accreditati sul conto degli utenti. Per calcolare il valore di un rimborso potrebbero essere necessari alcuni giorni lavorativi. Il servizio di Postepay si estende sia a coloro che hanno una carta ricaricabile classica sia a coloro che hanno la carta Evolution con codice IBAN.