Crisi dei chip, semiconduttori, SoC, Qualcomm, Apple, Samsung, Intel, automotive, Mercedes, BMW, Audi, Peugeot, FCA,

La Crisi dei Chip sta causando gravi rallentamenti si tutto il settore industriale. La carenza di semiconduttori e componenti elettroniche fondamentali sta causando ritardi non indifferenti nella produzione dei beni di vario tipo.

Le previsioni indicano un calo del 9% delle spedizioni di smartphone entro la fine dell’anno ma il settore automotive fa registrare numeri anche peggiori. Tutti i brand automobilistici stanno fronteggiando la mancanza di chip fondamentali per la realizzazioni delle vetture.

Secondo un nuovo report di Reuters, brand del calibro di Mercedes-Benz si trovano in forte difficoltà a causa degli ordini accumulati. I clienti che ordinano le nuove vetture dovranno aspettare oltre un anno prima di ricevere il proprio veicolo.

 

A causa della Crisi dei Chip, Mercedes chiede ai propri clienti di aspettare oltre un anno per la consegna di alcuni modelli

La conferma arriva direttamente da Ola Kallenius, CEO di Daimler. La Crisi dei Chip causa l’interruzione della produzione e, di conseguenza, gravi ritardi nelle consegne. Il motivo principale è  la mancanza dei semiconduttori fondamentali per controllare gli strumenti di bordo.

I chip sono ormai largamente utilizzati sulle vetture per controllare tutti gli strumenti tra cui la gestione del motore o la gestione energetica nei veicoli elettrici. Tuttavia, anche altri elementi come i sistemi di assistenza alla guida richiedono componenti specifiche che, al momento, sono difficili da reperire.

La forte domanda di nuovi veicoli quindi non può essere soddisfatta e i clienti ne pagano le conseguenze. Ola Kaellenius e Daimler si aspettano che la Crisi dei Chip continuerà fino al 2023 inoltrato, anche se la speranza è che il tutto si possa risolvere prima.