squid game

La serie originale coreana di Netflix “Squid Game” è stata seconda nella top 10 globale di Netflix martedì, un record per uno show coreano.

Secondo la piattaforma di analisi dello streaming FlixPatrol, la serie ha conquistato il posto nella top 10, mentre “Sex Education” ha preso il primo posto.

“Squid Game“, disponibile in streaming dal 17 settembre, è diventato anche il primo dramma coreano nella top ten quotidiana degli Stati Uniti. Il record precedente della classifica globale e della classifica statunitense è stata la serie d’azione apocalittica “Sweet Home“, che ha conquistato il terzo posto in entrambe le classifiche alla fine dell’anno scorso.

Creata e diretta da Hwang Dong-hyuk, il cui lavoro precedente include il film drammatico  “The Fortress” e la commedia “Miss Granny“, la serie ruota attorno ad un macabro gioco all’ultimo sangue che potrebbe dare l’ultima speranza a persone gia’ sul baratro.

Il protagonista della serie

Gi-hun (Lee Jung-jae), dipendente dal gioco d’azzardo, viene invitato a giocare insieme ad altre 455 persone a corto di soldi per un premio allettante di 45,6 miliardi di won (39,4 milioni di dollari). Per ogni round di un gioco per bambini diverso, i partecipanti combattono fino alla morte per passare al round successivo e all’eventuale vincitore.

Il regista ha rivelato di aver rivisto la sceneggiatura per più di 10 anni prima di ottenere il via libera per farne una serie.

“Mi è sempre piaciuto andare nei negozi di fumetti e dopo aver letto tonnellate di fumetti di genere survival, mi è venuta l’idea di creare questo genere in stile coreano. Così ho finito la sceneggiatura nel 2009 ma all’epoca la gente non vedeva di buon occhio una serie cosi cruenta. È stato difficile trovare un investitore o attori per il cast. Così l’ho riposto in un cassetto dopo aver provato per circa un anno“, ha detto Hwang durante una conferenza stampa online per il serie la scorsa settimana.

Il titolo “Squid Game” è quello di un gioco per bambini coreano a volte aggressivo, il vincitore prende tutto, mentre le forme geometriche sul terreno ricordano un calamaro.