iphone-13-offrire-connessione-satellitare

L’affidabile analista Apple di TF International, Ming-Chi Kuo, afferma che la prossima serie di iPhone 13 di Apple, a poche settimane dalla presentazione, aggiungerà una nuova opzione di connettività. In una nota ai clienti letta da AppleInsider, Kuo ha scritto che i modelli di iPhone 13 conterranno il chip in banda base Qualcomm X60 che consentirà alla linea iPhone 13 di supportare le comunicazioni satellitari in orbita terrestre bassa.

L’analista arriva a questa conclusione grazie al lavoro di Qualcomm con Globalstar. Nella sua nota, Kuo ha scritto: ‘Ci sono molti potenziali scenari per la cooperazione del modello di business di Apple con Globalstar. Lo scenario più semplice è che se l’operatore dell’utente ha già collaborato con Globalstar, l’utente può utilizzare direttamente il servizio di comunicazione satellitare di Globalstar sull’iPhone 13 tramite il servizio dell’operatore.’

iPhone 13: Apple si prepara alla presentazione dei nuovi device

Kuo ritiene che Apple abbia più piani per utilizzare la connettività satellitare con l’iPhone e punta a ‘esperienze utente innovative che possono essere integrate con nuovi prodotti’. Menziona anche che il presunto auricolare di Apple e la presunta Apple Car potrebbero entrambi sfruttare le comunicazioni satellitari in combinazione con segnali 5G mmW molto veloci.

Apple personalizzerà il chip X60 di Qualcomm per la funzione, anche se non si sa esattamente quali modifiche apporterà. Altri produttori di smartphone che desiderano aggiungere questa funzionalità dovranno attendere fino al 2022, momento in cui sarà disponibile il chip in banda base X65 di Qualcomm.

Se questa voce è vera, i modelli di iPhone 13 porterebbero un aspetto diverso ai device satellitari; molti sono grandi e robusti con un’antenna che deve essere estesa. Tuttavia, esiste uno smartphone satellitare alimentato da Android chiamato Thuraya X5-Touch che consente agli utenti di scegliere tra l’utilizzo di una rete cellulare GSM o segnali satellitari ed il prezzo si aggira intorno ai 1000 euro.