iFixit, Teardown, Panic, Playdate, Nintendo, GameBoy

Per una volta, i ragazzi di iFixit hanno messo da parte gli smartphone, tablet e PC e si sono concentrati su un dispositivo diverso. Il Panic Playdate è una console portatile dal sapore vintage pensata per gli utenti amanti del retro-gaming e dei giochi indie.

Panic ha realizzato un device unico nel suo genere e il Playdate non delude le aspettative. Il look generale rimanda ai GameBoy di Nintendo, console con cui condivide lo scopo video-ludico. Tuttavia, l’uso di tecnologie moderne lo rende adatto all’utilizzo per tutti i giorni.

Così come il design esterno è semplice e pulito, anche quello interno rispecchia le stesse aspettative. Aprendo la console tramite quattro viti, si ha facilmente accesso a tutte le componenti principali.

 

iFixit ha effettuato il teardown completo del Panic Playdate

All’interno del Playdate si trovano solo viti standard per facilitare le riparazioni. L’accesso alla batterie è immediato e molte componenti sono modulari per poterle sostituire con rapidità. Solo il display necessita della sostituzione dell’intero case frontale.

Le uniche note negative arrivano dal connettore FPC che controlla diverse componenti. Si tratta di una scelta che facilita la connessione ma rende complicata la sostituzione se si rompe anche un solo pezzo. Il secondo aspetto migliorabile è la porta USB-C che è saldata direttamente alla scheda madre.

Considerando sia gli aspetti positivi che negativi, i ragazzi di iFixit hanno assegnato un punteggio di 6 su 10 al Panic Playdate. Si tratta di un valore assolutamente buono ma che tiene conto anche della tipologia di console portatile, un GameBoy moderno ma con lo sguardo rivolto al passato.