Kabul: due persone precipitano da Boeing in volo per scappare dai talebani

L’Afghanistan è ad oggi un vero incubo dal quale non ci si può svegliare. Guerre, scontri, donne e bambine viste come merce, un intero popolo in preda alla disperazione: è quanto sta accadendo negli ultimi giorni, in seguito alla conquista di Kabul da parte dei talebani (dopo ben 20 anni di scontri). Di fronte a tutto questo non si può che scappare, e così stanno facendo. Purtroppo però le persone, pur di sfuggire al regime talebano, si stanno aggrappano agli aerei con il rischio di cadere e perdere la vita.

Kabul: cosa sta succedendo

Un aereo militare cargo Usa Boeing C-17 decollato dall’aeroporto di Kabul sarebbe stato il motivo della morte di due persone. Queste avrebbero scelto di aggrapparsi al pesante velivolo per poi precipitare a terra da centinaia di metri d’altezza.

Dimostrano l’accaduto alcuni video girati sui social media, e ripresi da angolazioni diverse: in uno di questi si intravede la sagoma di una persona che precipita dall’aereo e subito dopo un’altra. Da ulteriori testimonianze è possibile vedere decine di persone che circondano, e si aggrappano ai carrelli e alla carlinga dell’aereo cargo militare americano in decollo dall’aeroporto di Kabul.

I media, come per esempio l’agenzia afghana Pajhwok su Twitter, scrivono che alcuni non hanno mollato la presa e sono caduti a terra prima che il C-17 della Us Air Force decollasse. Il Wall Street Journal parla poi di almeno tre persone uccise da colpi d’arma da fuoco all’aeroporto di Kabul. Testimoni hanno comunicato di aver visto i corpi inermi e insanguinati stesi a terra appena fuori dall’edificio del terminal.