blank

La pandemia di Coronavirus continua a galoppare, nella staffetta delle infezioni, a portare il testimone ci sta pensando la variante Delta, una nuova versione del Coronavirus che, pur presentando sintomi mitigati in caso di soggetti vaccinati, riesce ugualmente a infettare una grande molteplicità di pazienti.

Questa variante sta macinando terreno prepotentemente in molti paesi ma soprattutto in America, nazione più colpita e con il Governo accostato alle varie aziende che devono prendere le adeguate misure per cercare di contrastare la diffusione incontrollata del virus, tra queste abbiamo Facebook che, vedendo la situazione ancora molto incerta, ha deciso di estendere lo smart working per i propri dipendenti, la data è ora Gennaio 2022.

 

Per Facebook è meglio prevenire

L’azienda agli ordini di Mark Zuckerberg ha deciso dunque di estendere lo smart working per i propri dipendenti ma non per tutti, saranno interessati di questo cambio di programma i dipendenti dei paesi più colpiti, dunque soprattutto quelli americani, ecco la nota ufficiale:

“I dati, non le date, sono ciò che guida il nostro approccio per tornare in ufficio. Dati i recenti dati sanitari che mostrano casi di Covid in aumento basati sulla variante Delta, i nostri team negli USA non saranno tenuti a tornare in ufficio fino a gennaio 2022. Ci attendiamo che questo sia il caso anche di alcuni Paesi al di fuori degli Stati Uniti. Continuiamo a monitorare la situazione e a lavorare con esperti per garantire che i nostri piani per il ritorno in ufficio diano priorità alla sicurezza di tutti.”

Si tratta dunque di un altro passo in avanti e diretto contro il covid, precedentemente infatti Facebook aveva dichiarato che per poter tronare sul posto di lavoro fisicamente sarebbe stato indispensabile essere vaccinati.