green-pass-codacons-lancia-allarme-truffa-messaggio-whatsapp

Non sono passati molti giorni da quando Mario Draghi ha annunciato l’obbligo del Green Pass dal 3 agosto che subito è tornata in auge una frode che sembrava essersi fermata. Si sta diffondendo così tanto che anche il Codacons ha lanciato l’allarme. Si tratta della nuova truffa del Green Pass su WhatsApp. Scopriamo insieme come avviene questo raggiro e cosa ha dichiarato in merito il presidente del Codacons Marco Donzelli. Ecco tutti i nuovi dettagli.

 

Green Pass: attenzione alla truffa su WhatsApp

Cerchiamo di capire come si sviluppa la recente truffa che sta girando tra le chat di WhatsApp in merito al Green Pass. In pratica l’utente riceve un messaggio che lo invita a cliccare su un link per poter così ottenere questo particolare certificato.

Non ci stupisce il fatto che diversi stanno cadendo in questa trappola, soprattutto chi, avendo fatto il vaccino diversi mesi fa, e sono diverse le testimonianze, non ha ancora ricevuto il Green Pass. Tra l’altro non sanno proprio come fare e per molti di questi la data della partenza per le vacanze si avvicina.

Meglio però evitare queste pericolose scorciatoie che invece di risolvere il problema lo creano. Ecco il testo integrale del messaggio che si sta diffondendo tra gli utenti di WhatsApp:

In questo link puoi scaricare il certificato verde Green Pass Covid-19 che permette di muoversi liberamente in tutto il territorio nazionale senza mascherina“.

Codacons, che sta allertando tutti i suoi associati e non, “invita i consumatori a non cliccare mai su collegamenti ricevuti tramite WhatsApp che arrivano da sconosciuti“. Anche perché la truffa del Green Pass è stata realizzata da cybercriminali con l’obbiettivo di appropriarsi dei dati personali e sensibili di più utenti possibili. Tra questi anche le coordinate bancarie.

Interessante il commento di Marco Donzelli, presidente di Codacons, che, rispetto a questa truffa del Green Pass, ha dichiarato: “Neanche il tempo di cominciare a familiarizzare con la nuova certificazione digitale che già sono cominciate le truffe“.

Insomma, è importante quindi prestare più che la massima attenzione ed evitare di cadere nella trappola di questi criminali. Possono rivelarsi utili 5 segreti contro le truffe.

FONTECodacons