Postepay: truffa phishing nuova con un messaggio, così vi svuotano il conto

Tutti ormai hanno sentito parlare almeno una volta di phishing, ovvero quella pratica truffaldine che spaccia le truffe per comunicazioni da parte di un ente o di un’azienda. Tutto ciò riguarda molto spesso anche le varie carte, soprattutto le Postepay che sono le più diffuse. Chiaramente Poste Italiane non ha alcuna colpa, visto che la truffa avviene grazie all’ingenuità di alcuni utenti inesperti.

L’obiettivo è quello di far credere che la comunicazione provenga proprio dalla celebre banca, in modo da portare le persone a conferire i propri dati personali. Durante gli ultimi giorni un nuovo messaggio si sarebbe diffuso rapidamente. 

 

Postepay: ecco il nuovo messaggio che sta girando tramite e-mail e tramite chat

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .