Huawei, guida autonoma, Intelligenza Artificiale, IA, bicicletta

Nelle scorse ore è emersa la notizia che Huawei stesse lavorando ad un progetto incredibile. In particolare, l’azienda era stata collegata allo sviluppo di un sistema di guida autonoma per biciclette.

Oggi è arrivata la conferma che Huawei non è direttamente coinvolta in questo programma di sviluppo. Tutte le ricerche e gli sviluppo in questo campo sono portate avanti dall’ingegnere Zhihui Jun come progetto personale.

Si tratta di una precisazione necessaria che però non cambia la valenza dell’idea. Infatti, l’ingegnere di Huawei sta lavorando per permettere ad una bicicletta di mantenere l’equilibrio e di spostarsi in maniera totalmente autonoma.

 

Un ingegnere di Huawei sta lavorando ad una bicicletta in grado di muoversi da sola

La portata di questo progetto è notevole e potrebbe cambiare il modo di concepire le biciclette per come le conosciamo attualmente. Al momento i progressi fatti nella ricerca sono molto interessanti ed è già possibile ammirare alcuni video.

Nei filmati è possibile vedere come la bicicletta riesca a mantenere il proprio equilibro senza che qualcuno la sostenga e senza l’uso del cavalletto. Inoltre, grazie ai sensori con cui è equipaggiata, la bici può compensare eventuali buste appese sul manubrio. La stabilità è eccezionale, tanto che la bici resta perfettamente allineata anche se posizionata su una ringhiera o in verticale.

Tuttavia, l’aspetto certamente più interessante è la capacità di muoversi in autonomia, avanzando lungo la strada ed evitando gli ostacoli. È lo stesso ingegnere di Huawei a mostrare come la bici possa procedere in avanti e indietro senza problemi. Inoltre, grazie all’Intelligenza Artificiale, la bici è in grado di sfruttare la Guida Autonoma e gestire tranquillamente le svolte o percorsi in pendenza senza perdere l’equilibrio.