pfizer-vaccini-evitare-attività-fisica

Il vaccino di Pfizer ha un effetto collaterale particolare, la miocardite. Si tratta di un’infiammazione del muscolo cardiaco che di per sé non è tanto pericolosa, ma che lo può diventare in circostanze particolari. Per questo motivo risulta importante evitare alcune attività almeno fino a una settimana dopo aver ricevuto la prima dose del trattamento così come dopo la seconda.

Dopo aver ricevuto Pfizer diventa importante evitare le attività fisiche più impegnative come il nuoto, il ciclismo, il sollevamento pesi e tutti i giochi che richiedono uno sforzo da parte del cuore particolare. La lista di fatti è molto lunga. Questo consiglio vale soprattutto per chi è sotto i 30 anni.

 

Pfizer: effetti collaterali e attività fisiche

Gli studi fino condotti sul vaccino di Pfizer hanno evidenziato come il rischio di miocardite è presente sostanzialmente per i più giovani. Un’incidenza concreta si vede a partire dai 30 anni a scendere. La miocardite che può comparire a causa della somministrazione non è grave tanto che la quasi totalità dei casi sono passate con trattamenti semplici e non invasivi.

Un aspetto importante è proprio la settimana di attesa. Gli studi hanno visto come l’effetto collaterale in questione compare praticamente nei giorni successivi alla somministrazione di Pfizer. Dopo la settimana, a meno di sintomi specifici, risulta chiaro che nel proprio corpo non si è formato l’infezione. Al tempo stesso, se ci si mette a fare attività fisica e si percepiscono i sintomi della miocardite allora risulta importante smettere e informare il proprio medico per evitare un’evoluzione.