google-gmail-chat-nuove-funzioni-web-androidSiamo spesso pieni di newsletter e altre mail irrilevanti. Spam e cumuli di mail superflue sono tra le cose peggiori quando si tratta di gestire la posta elettronica. C’è un modo semplice per aggirare questo disordine digitale usando un trucco disponibile su Gmail.

Gmail lavora sodo per assicurarsi che le email arrivino al destinatario senza intoppi. Ecco perché il servizio ignora alcuni simboli negli indirizzi, filtrandoli come spam. Per potenziare questo sistema e ignorare (o semplicemente organizzare) mail indesiderate o eccessive, puoi contrassegnare le email nella tua casella. Il modo più semplice per l’automazione è utilizzare il segno più (+) alla fine del tuo nome utente e aggiungere eventuali parole o numeri che ritieni utili per creare delle categorie. Esempio: username+newsletters@gmail.com. Una volta ricevuta la prima e-mail, puoi impostare un set per raggruppare e-mail in arrivo indirizzate solo a questo indirizzo, non a quello principale.

Impostare questi indirizzi apparentemente diversi da quello principale ma strettamente collegati è più difficile a dirsi che a farsi, ma è semplicissimo. Il primo step è andare sulla barra di ricerca nella parte superiore dell’interfaccia web di Gmail, cercare il proprio indirizzo email personalizzato (“a:nomeutente+newsletters@gmail.com”) e cliccare sul collegamento “Crea filtro” nella parte inferiore. Ad esempio, puoi creare una nuova etichetta denominata “Newsletter” e trasferire automaticamente email in arrivo indirizzate alla tua email+newsletter, saltando del tutto la casella di posta in arrivo principale. Puoi gestire questi filtri nelle impostazioni di Gmail in Filtri e indirizzi bloccati in un secondo momento.

Spam e mail indesiderate, come organizzare la tua posta elettronica con i filtri di Gmail

Si possono creare più filtri, quindi altri tipi di indirizzi personalizzati. Di seguito alcuni esempi: username+delivery@gmail.com per la consegna di cibo, username+shopping@gmail.com per i negozi online, username+travel@gmail.com per hotel e voli, o qualsiasi altra categoria. Questo approccio semplifica la memorizzazione dell’indirizzo utilizzato e della posta in arrivo. Inoltre, gli indirizzi e-mail aggiuntivi, infatti, sono un’ulteriore misura di sicurezza se il tuo indirizzo e-mail principale è pubblicamente disponibile e qualcuno tenta di utilizzarlo per accedere a un servizio a cui sei registrato. Avrebbero anche bisogno di indovinare l’indirizzo email personalizzato corretto.

Se introduci nel sistema di filtraggio automatico anche amici e parenti anziché semplici sistemi automatizzati, l’impostazione dei filtri diventa più soggetta a errori. Consigliamo di utilizzare questo sistema solo per newsletter, iscrizioni, notifiche, conferme d’ordine e altri messaggi automatici. Se hai bisogno di un indirizzo email temporaneo per qualche hotel o bar o per siti Web che richiedono la registrazione prima di poter visualizzare i contenuti, puoi utilizzare un servizio come temp-mail.org.