Apocalisse

Moltissime persone in tutto il mondo hanno una grande paura, ossia che da un momento all’altro possa accadere un’apocalisse. Questo sta accadendo soprattutto per quello che sta succedendo negli ultimi mesi.

Infatti, in molti sta sorgendo la seguente domanda: cosa è successo esattamente affinché l’uomo iniziasse a dar conto a predizioni circa la fine del mondo? Senza ombra di dubbio, come detto anche prima, gli eventi dell’anno scorso, Covid su tutti, non sono stati di certo d’aiuto.

Comunque, però, prevedere il futuro è un compito assai arduo, e quindi ci si affida a queste profezie decisamente stravaganti. Scopriamo di più a riguardo.

 

Apocalisse: le predizioni più famose che circolano sul web

Non sono certamente mancate le profezie nel corso dei secoli, e infatti la prima che terreno in considerazione è di sicuro quella di Michel de Notre-Dame, noto a tutti come Nostradamus. Sicuramente in tanti avrete sentito parlare dei suoi scritti antichi dove c’erano predizioni non proprio rassicuranti riguardo la Terra che si sarebbero dovute avverare nel 2021.

In più, non ci fermiamo a Nostradamus. Una delle teorie che ha riscosso più successo è stata quella dei Maya con la loro fine del mondo fissata per il 21 dicembre 2012. Tuttavia, secondo recenti voci, sembra che chi si sia occupato di scrivere la data era in realtà dislessico, e che la data ufficiale è in realtà il 21 dicembre 2021.

Infine, concludiamo con le profezie di Baba Vanga e Sylvia Browne. Il primo era convinto che l’umanità si sarebbe estinta tra non molto. La seconda, invece, era una scrittrice che scrisse circa un’epidemia molto pericolosa che sarebbe avvenuta nel 2020.