jeff-bezos-centrale-nucleare

Su Internet si scherza spesso su come Jeff Bezos assomigli in tutto e per tutto a un cattivo dei fumetti. Non è solo il discorso riguardo all’essere l’uomo più ricco al mondo e per essere un datore di lavoro non esattamente permissivo, ma anche per l’aspetto fisico. Lo si compara spesso a Lex Luthor. Giusto per dare ancora più materiale a chi fa meme, ecco che l’imprenditore ha deciso di voler una centrale nucleare.

Nello specifico, Jeff Bezos tramite una società da lui sostenuta sta portando avanti un progetto per un impianto dimostrativo di fusione nucleare da erigere in Inghilterra. L’azienda in questione è la General Fusion che cerca proprio di rendere le centrali a fusioni il futuro dell’energia elettrica pulita.

 

Jeff Bezos e la sua centrale nucleare

Questo nuovo progetto di Jeff Bezos dovrebbe costare 400 milioni di dollari, praticamente un’inezia considerato il suo patrimonio, e la centrale dovrebbe diventare operativa nel 2025; questi numeri sono leggermente speculativi visto che molti dati non sono ancora stati resi pubblici. Un progetto particolare che potrebbe attirare a sé molte critiche così come molti sostenitori.

La centrale nucleare a fusione di Jeff Bezos si differenzierà dalle normali centrali proprio per il fenomeno dietro il funzionamento. Come suggerisce il nome, l’idea non è scindere gli atomi con conseguente creazione di scorie, ma fondere gli atomi. Per questo motivo queste centrali sono considerati il futuro per alcuni esperti in materia, ma al momento gli investimenti sono molti pochi e l’opera del fondatore di Amazon farà molto per ridare spinta a tutto questo.