WhatsApp: tutti gli smartphone che non hanno più supporto da questo mese

Importanti novità sono arrivate sul fronte WhatsApp nel corso delle ultime settimane. La piattaforma di messaggistica è sempre impegnata con i propri utenti, al fine di limitare i tentativi di abuso a danno dei profili. I pericoli principali della chat non derivano soltanto dalle conversazioni, ma anche dalla foto profilo.

 

WhatsApp, cosa si rischia con l’immagine del profilo

Gli utenti attivi su WhatsApp che fanno un cattivo uso della loro immagine del profilo mettono seriamente a rischio la propria privacy. I pericoli per il pubblico sono principalmente due: da un lato i furti d’identità e dall’altro la creazione di profili fasulli.

cybercriminali della rete hanno sviluppato delle tecniche che sono chiare e soprattutto vincenti. Rubando una semplice immagine del profilo di un utente ignaro, i truffatori hanno la possibilità di creare un profilo fake. Al tempo stesso, potrebbero nascere anche casi legati a furti d’identità con conseguenze ancora più spiacevoli per le vittime.

A determinare questo scenario di WhatsApp vi è una politica ancora non chiara per le foto profilo. In controtendenza rispetto ad altri servizi di messaggistica o social (ad esempio Facebook e Instagram), WhatsApp consente a chiunque di effettuare di screenshot veloci, grazie alla visione full screen delle immagini profilo, anche di eventuali sconosciuti.

Solo i singoli utenti possono tutelare la propria privacy. Per evitare ogni genere di problema un buon metodo può essere nascondere la foto ad eventuali contatti non memorizzati in rubrica, grazie alle funzioni del menù Impostazioni. Possibile – ma scelta drastica – anche la totale cancellazione dell’immagine.