Huawei, MateView, MateView GT, monitor

Sono giorni ricchi di novità per Huawei. Il produttore cinese, dopo aver presentato al mondo HamornyOS e i nuovi dispositivi che lo utilizzano, ha annunciato ufficialmente anche la prima famiglia di monitor stand-alone MateView e MateView GT.

I monitor saranno disponibili a livello globale dopo che il produttore li aveva lanciati sul mercato cinese. Entrando più nello specifico, Huawei MateView può vantare un display IPS da 28.2 pollici con risoluzione di 3840 x 2560 pixel e 500 nits per la luminosità massima.

Il display copre il 94% della superficie disponibile con un aspect ratio da 3:2. Il pannello inoltre può vantare una gamma colore DCI-P3 al 98% e al 100% per quella sRGB, il che lo rende adatto ai professionisti che lavorano con l’editing video e foto.

Il MateView inoltre può contare su due porte USB-C, una per l’alimentazione e l’altra per collegare un altri display o per caricare un device a 65W. Non mancano le porte HDMI 2.0, MiniDP e perfino una uscita da 3.5mm per le cuffie cablate.

 

Huawei ha lanciato la nuova famiglia di monitor MateView

Passando a MateView GT, Huawei si è concentrata principalmente sul gaming, offrendo un monitor in grado di adattarsi a tutte le tiplogie di giocatori. Il design è più ricercato e adotta un pannello curvo da 34 pollici. La risoluzione è da 3440×1440 pixel con aspect ratio di 21:9 e contrasto di 4000:1.

Il refresh rate massimo è di 165Hz e il monitor Huawei ha ottenuto anche la certificazione TÜV Rheinland Eye Care che garantisce la protezione degli occhi anche dopo lunghe sessione di gaming. Il MateView GT include anche una soundbar da 5W integrata nella base.

Al momento, Huawei non ha comunicato i prezzi ufficiali tuttavia possiamo provare a convertire quelli Cinesi. Il MateView è venduto a circa 520 euro mentre il MateView GT arriva a 700 euro. I prezzi effettivi potrebbero differire considerando le tasse e le spesi di importazione.