canone rai

Una delle imposte che il popolo italiano paga più malvolentieri è senza alcun dubbio il Canon Rai, l’importo legato al servizio televisivo ad uso privato infatti, suscita spesso malumore dal momento che grava sulle finanze famigliari senza però che i vari utenti abbiano deciso consciamente di usufruirne, malcontento esacerbato poi anche dalla nuova politica introdotta da un paio di anni di implementare il pagamento del Canone all’interno dell’importo della bolletta della luce.

Ovviamente ciò rende la possibilità di risparmiare o di ottenere un rimborso il centro dei desideri di ogni utente, il quale però, per soggetti poco raccomandabili, assume la forma di un cavillo perfetto su cui muovere truffe ben ingegnate per derubare chi ci casca.

 

Phishing Canone Rai

In questo caso la truffa ai danni degli utenti assume la forma di una mail che punta proprio sul desiderio di rimborso, nel dettaglio abbiamo una phishing mail che viene spacciata indebitamente per una comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate che avviserebbe di un errato calcolo del canone e dunque di un rimborso a vostro favore.

Inutile stare a dire che si tratta di una truffa bella e buona, infatti quel link vi rimanderà ad una falsa pagina dell’Agenzia dove vi verranno chiesti i vostri dati bancari bensì per derubarvi, nessun rimborso.

State attenti e abbiate occhio scettico, l’Agenzia delle Entrate usa canali di comunicazione certificati per i suoi avvisi, non mail comuni e caserecce, il modus operandi è sempre lo stesso, sia che si tratti di mail o di SMS.