WhatsApp: il nuovo modo per rubare un account, la truffa di maggio

Stare tranquilli è quello a cui tutti aspirano quando utilizzano il proprio smartphone magari toccando ambiti mai toccati prima. Purtroppo soprattutto le applicazioni di messaggistica istantanea spesso possono trasformarsi in veri e propri incubi, anche se è da precisare che questo non accade di certo per causa loro.

WhatsApp ad esempio deve fare i conti con truffe sempre più persistenti, le quali provano in ogni modo a mettere in difficoltà il pubblico. Stanno infatti a quanto riportato la notizia delle ultime ore parlerebbe di una nuova truffa in grado di portare via addirittura l’account agli utenti. In poche parole il tutto avverrebbe mediante la connessione a WhatsApp Web, che come tutti sanno richiede un codice di verifica. I truffatori riuscirebbero in un modo ancora sconosciuto a farsi inviare il codice di verifica dagli stessi utenti con un inganno. Per questo motivo la polizia di Stato ha ritenuto opportuno lanciare un comunicato ufficiale che annunciasse la situazione.

 

WhatsApp: questo è il comunicato della polizia di Stato in merito alla nuova truffa

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”