Iliad: crescita al massimo storico, i dati incoronano il provider

La politica commerciale di Iliad è caratterizzata sempre di più dal binomio vincente tra costi ridotti e promozioni vantaggiose per le soglie di consumo. Nel corso delle ultime settimane, però, il gestore francese è deciso nell’imprimere un cambio di passo: la sperimentazione del 5G dimostra il desiderio di accedere anche nel settore dei servizi per l’operatore transalpino.

 

Iliad, stop app su iPhone e Android: la pessima notizia per gli abbonati

In un percorso graduale, Iliad aumenterà sempre di più gli investimenti per la tecnologia 5G. Già nei prossimi mesi, la connessione ad alte velocità rappresenterà una certezza per tutti gli abbonati del gestore francese.

Se il 5G di Iliad rappresenta una garanzia, un simile discorso non sarà possibile invece per un altro servizio a lungo invocato dagli abbonati: l’app ufficiale. Ancora in queste settimane, infatti, il gestore prosegue nella sua politica di rinuncia ad un’app per Android iPhone. Dopo tre anni dal suo esordio in Italia, i clienti che hanno una SIM attiva con Iliad per la gestione del loro piano tariffario non potranno affidarsi ad un’app su Google Play Store o App Store, ma bensì al sito internet ufficiale.

A sentire maggiormente l’assenza di un’app ufficiale sono gli utenti Android. Solo sino allo scorso anno, infatti, attraverso il negozio virtuale Google Play Store, ogni utente poteva effettuare il download di app parallele utili proprio per la gestione del profilo tariffario Iliad. Ad oggi, queste app non sono più disponibili: tra queste è stata eliminata anche la più popolare, Area Personale.