Tesla, Gigafactory, Giga Berlin, Berlino, Elon Musk, Model Y

Tesla sta lavorando per completare al più presto la tanto attesa Giga Berlin, la prima Gigafactory Europea. Nelle intenzioni dell’azienda di Elon Musk c’è la volontà di produrre le Model Y destinante al mercato europeo all’interno dello stabilimento.

Nonostante i lavori stiano procedendo, alcuni intoppi stanno influenzando la tabella di marcia. Secondo nuove indiscrezioni, sembra che Giga Berlin non sarà pronta entro la fine dell’anno. Questa situazione comporta che Tesla deve rivedere i propri piani e adattarli di conseguenza.

Secondo le nuove stime, la Gigafactory potrebbe diventare operativa a partire da fine gennaio 2022. Lo stesso Elon Musk ha concesso sei mesi in più di lavoro al team che si sta occupando del progetto. La notizia arriva da Automobilwoche che cita fonti vicine all’azienda.

Tesla potrebbe aver rinviato l’inaugurazione di Giga Berlin

I piani originali di Tesla indicavano l’inizio della produzione della Model Y prevista per fine 2021. Tuttavia, la data è slittata in seguito ad alcuni problemi con gli organi regolatori per le modifiche al progetto.

Infatti, la costruzione della fabbrica Tesla continua e, al momento, molti stabilimenti sono in fase di completamento. Tuttavia, Elon Musk ha richiesto molti cambiamenti rispetto al progetto iniziale che hanno contribuito a generare ritardo.

Inoltre, il ritardo è legato anche alla realizzazione e produzione delle nuove batterie 4680. Le batterie strutturali non sono ancora pronte per la produzione di massa, che dovrebbe avvenire nella Gigafactory di Berlino.

Secondo le stime del produttore californiano, Giga Berlin sarà in grado di produrre fino a 500.000 veicoli e la struttura darà lavoro ad oltre 12.000 persone. Non resta che attendere la fine della costruzione e l’inaugurazione da parte di Tesla.