rete 4gMentre la tecnologia 5G non è ancora completamente diffusa si torna a parlare delle criticità presenti nella struttura della rete 4G. La connessione Wi Fi che risulta ancora la più utilizzata al mondo è stata la regina delle connessioni mobili per circa 8 anni prima che la sua evoluzione, la rete 5G appunto. E anche ora la linea gioca un ruolo importante visto anche lo smantellamento della vecchia rete 3G.

Lo abbiamo già ribadito ma è bene ripeterlo, la rete 4G resterà ancora a farci compagnia; cosa che non dovrebbe essere un problema, se non fosse per un ma. La rete infatti è per sua stessa natura molto incline ad essere bucata e presenta problemi alla sicurezza che si potrebbero definire strutturali.

Rete 4G: la falla che mette in pericolo gli utenti

 

La rete 4G infatti presenta una falla non indifferente. La vulnerabilità permette a chiunque voglia di inserirsi nello scambio di dati tra host e provider. Il malfattore di turno infatti può simulare una connessione fittizia e, così facendo, potrà monitorare tutti i dati in transito, siano essi in entrata o in uscita.

Se qualcuno decidesse di compiere questa operazione non ci vorrebbe moltissimo tempo prima che possa anche mettere le mani sui dati sensibili della vittima. Appare quantomai evidente dunque che la diffusione della rete 5G non sia solo da auspicarsi in termini di prestazioni. Una maggiore diffusione della nuova tecnologia per la connessione internet Wi Fi infatti ridurrebbe l’utilizzo della rete 4G e, di conseguenza, il rischio di essere tracciati.