WhatsApp: il messaggio in arrivo tramite catena può rubarvi dei soldi

La pandemia in atto sta decretando le sorti di tantissimi imprenditori e persone che vivevano alla giornata. Ora come ora la situazione risulta davvero difficile, anche se una piccola luce in fondo al tunnel sarebbe visibile già da qualche mese. Il tutto si sta rispecchiando anche all’interno delle applicazioni come WhatsApp, nelle quali gli utenti stanno trovando qualche difficoltà. I truffatori infatti stanno intensificando la loro attività al fine di far leva su quelle che sono le debolezze degli utenti.

Da diversi giorni infatti si parla di tante truffe che starebbero promettendo cose irraggiungibili per gli utenti. Questi, come rivelano alcune informazioni, avrebbero ricevuto una nuova truffa che parlerebbe di un buono da 500 € promesso da Esselunga. In realtà non c’è nulla di vero e per precisarlo è scesa in campo la stessa azienda con un comunicato ufficiale. Gli utenti devono stare attenti: il messaggio spinge a cliccare su un link che attiva abbonamenti a pagamento a loro insaputa.

 

WhatsApp: Esselunga lancia il comunicato che ufficializza la truffa

“Segnaliamo che negli ultimi giorni sono pervenute numerose segnalazioni circa la ricezione di messaggi che promettono falsi buoni spesa. Ti ricordiamo che l’invio di tali messaggi esula da ogni possibile forma di controllo da parte di Esselunga e che eventuali concorsi o operazioni a premi promossi da Esselunga vengono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali dell’azienda.”

“Noti anche come phishing, sono sempre più diffusi e mirano a rubare informazioni o addirittura denaro. Spesso il messaggio contiene l’invito a cliccare su un link che rimanda a un sito creato al solo scopo di carpire informazioni personali. A volte possono essere richieste false autorizzazioni al trattamento dei dati personali inseriti o l’invito a richiedere un fantomatico premio: tali richieste in realtà attivano l’adesione a servizi a pagamento non richiesti”.