covid-19

In quali tempi sarà possibile disfarsi definitivamente delle mascherine? E’ questa la domanda che molti italiani – in tempo di pandemia Covid perdurante – si fanno. I tempi per la fine dell’incubo saranno legati ad alcuni fattori molto precisi, come la presenza di eventuali varianti e la velocità della campagna di vaccinazione. 

 

Covid, il professor Fauci sull’addio alle mascherine

Almeno sino alla metà di Aprile tutto il territorio italiano sarà in zona rossa o zona arancione. L’andamento della curva dei contagi Covid non è tale da far immaginare entro tempi stretti una fine della pandemia, ma qualche segnale incoraggiante c’è.

Per guardare in positivo è necessario rivolgere lo sguardo a quei paesi che hanno vaccinato già gran parte della popolazione contro il Covid. Israele, Regno Unito e Stati Uniti sono prossimi ad una stagione di riaperture definitive con il crollo dei contagi, dovuto proprio alla vaccinazione. In questi paesi si parla anche di un possibile addio alle mascherine.

Le mascherine sono l’arma principale – oltre ai vaccini – per difendersi dal Covid. Se nel lungo periodo è plausibile pensare di abbandonare i dispositivi di protezione, nel breve ci si dovrà ancora convivere. Il virologo di fama internazionale, Anthony Fauci, ha frenato gli entusiasmi su un possibile addio alle mascherine, ma ha sottolineato come entro dicembre ci potrebbero essere sviluppi positivi a riguardo.

L’Europa e l’Italia per ora sono indietro rispetto a USA, Regno Unito e Israele sui vaccini. Una possibile accelerazione ci potrebbe essere a stretto giro con l’arrivo, dopo i tre sieri già disponibili, del farmaco Johnson&Johnson.