android autoAndroid Auto è una piattaforma ad alto tasso di usabilità, così come testimoniato dai numerosi utenti che stanno sfruttando le sue funzionalità. Ultimamente passato in rassegna anche in versione wireless per queste auto, autoradio e telefoni si prepara a stupire ulteriormente in vista di un aggiornamento che porta con sé numerose novità di primo piano che scopriamo da questa lista concessa in anteprima assoluta per gli utilizzatori. Vediamo cosa c’è di nuovo.

 

Aggiornamento Android Auto stupisce tutti con funzioni che pochi aspettavano

Si tratta di un update che verte sostanzialmente sull’ottimizzazione della user experience dal punto di vista grafico ma non manca anche una parte con sensibili modifiche funzionali. Questo il changelog non ancora ufficiale per la nuova app Android Auto in via di rilascio per gli automobilisti di tutto il mondo.

  • rimossi riferimenti a Google Play Music: spariscono suggerimenti per l’installazione dell’app dalla schermata di prima configurazione
  • Il sistema avviserà l’utente al collegamento con nuova auto. Aggiunta nuova opzione nelle impostazioni che permette di non aggiungere dei nuovi veicoli ad Android Auto
  • A breve sarà possibile inviare feedback allo sviluppatore tramite pressione prolungata di un pulsante (informazione non ancora disponibile) direttamente dalla UI del veicolo.
  • Aggiunte risorse facenti riferimento a sondaggi. Con ogni probabilità assisteremo ad una maggiore insistenza di rispondere a domande a scopo di feedback.
  • I veicoli Chrysler, Citroen, Dodge, DS, Fiat, Haval, Jeep, MAN, Maserati, Nissan, Opel, Porsche, RAM, Subaru e Vauxhall avranno l’icona personalizzata. Android Auto in arrivo anche per Porsche (deducibile dalla nuova icona).
  • Le icone di uscita per i veicoli Alfa Romeo e KIA sono state aggiornate
  • Icona dedicata anche per i sistemi a marchio Axxera, Dual, Jensen, Uconnect e Vinfast
  • Nuova icona Android Auto chiamata “Flat”, Non sappiamo se la disponibilità sarà universale o se sarà usata solamente all’interno dell’interfaccia.
  • Aggiunte traduzioni a diverse lingue per la guida Google Assistant, tra le quali anche l’Italiano. Probabile sostituzione della versione smartphone.
  • Riferimenti per supporto al profilo di lavoro, ovvero ad account Google separati anche su Android Auto.